Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing e la comunicazione nella pubblica amministrazione che cambia. Il caso dei Servizi per l'Impiego

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 1.2 La riforma della pubblica amministrazione La riforma della pubblica amministrazione dell’ultimo decennio si è ispirata al progressivo estendersi dell’interesse statale al concreto soddisfacimento delle esigenze sociali del cittadino. Il cambiamento dell’amministrazione si impone ed impone una trasformazione delle attività e delle caratteristiche dell’amministrazione. Fiorentini a questo proposito parla di passaggio dal modello burocratico/giuridico al modello economico/aziendale nei rapporti Stato/cittadini 13 , mentre G. Arena preferisce parlare di passaggio verso un’amministrazione condivisa 14 . L’ampliamento dei compiti dello Stato avviatosi con l’avvento dello Stato sociale e poi accelerato dall’avvento dello Stato dei diritti sociali dei cittadini e il significativo aumento delle responsabilità, del carico di lavoro e del flusso informativo da gestire, implica un profondo ripensamento delle modalità operative interne e della gestione delle risorse finanziarie ed umane a disposizione. L’amministrazione pubblica, di fronte alle profonde e radicali trasformazioni in atto nella società, mostra ad una prima analisi un’assoluta inadeguatezza ad affrontare le sfide della complessità. Tale inadeguatezza è dovuta ad una sorta di endemico immobilismo della nostra amministrazione, incapace di rinnovarsi e chiusa a qualunque forma di innovazione: la pubblica amministrazione italiana ha tradizionalmente brillato per improduttività, inefficienza e autoreferenzialità. Ma, nonostante notevoli e innegabili ritardi, sono ormai numerose le esperienze e le iniziative intraprese da molte amministrazioni pubbliche 13 Il modello burocratico/giuridico è caratterizzato dalla presenza di una gerarchia organizzativa strutturata, dalla verticalità, dalla rigidità nel processo informativo, dalla standardizzazione e uniformità nelle procedure. La struttura si presenta al cittadino come regolata da leggi, neutrale e formale. Il rapporto con gli utenti è caratterizzato da un basso livello di autonomia di risposta. Il modello economico/aziendale invece si contraddistingue per circolarità e interdipendenza, per una struttura a rete, processi orizzontali e comunicazionali, flessibilità, un’adeguata autonomia nelle risposte, una correlazione diretta tra i costi, non solo economici, e i diritti dei cittadini. Cfr., G. Fiorentini, Il marketing dello Stato, Editrice Bibliografica, Milano, 2000, p. 10. 14 Un’amministrazione condivisa si basa sulla collaborazione tra amministrazione e cittadini al fine di risolvere problemi di interesse generale.

Anteprima della Tesi di Rita D'agostino

Anteprima della tesi: Il marketing e la comunicazione nella pubblica amministrazione che cambia. Il caso dei Servizi per l'Impiego, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Rita D'agostino Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13040 click dal 08/09/2004.

 

Consultata integralmente 47 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.