Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'azienda ospedaliera nell'ambito del riordino del servizio sanitario della Regione Lombardia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

-13- 5) Errore strutturale del Servizio sanitario nazionale, laddove l’Usl, unitamente al monopolio dell’offerta ebbe anche il ruolo di ordinatrice dei servizi. In altri termini, si configurò un modello autoreferenziale, cioè con la domanda creata dall’offerta. 6) Incapacità di programmazione. Si consideri che il Piano sanitario nazionale, previsto dall’art.54 della L. 833/78 a partire dal triennio 1980/1982, in realtà fu varato per la prima volta in relazione al triennio 1994/1997. Con la legge 15 gennaio 1986, n. 4, recante “Disposizioni transitorie nell’attesa della riforma istituzionale delle unità sanitarie locali” (c.d. mini- riforma), il legislatore, in un’ottica di razionalizzazione deliberatamente transitoria, cercò di porre rimedio alle principali problematiche sopra evidenziate, in attesa di una riforma complessiva dell’intero Servizio sanitario nazionale. In particolare, fu tentato un riavvicinamento tra Usl ed enti locali, ma da tale operazione non sortirono risultati apprezzabili, in quanto fu modificata esclusivamente la conformazione degli organi interni delle Usl, lasciando inalterato il quadro organizzativo generale. La legge 4 aprile 1991, n.111, recante “Norme sulla gestione transitoria delle unità sanitarie locali” (da taluni indicata quale legge-ponte) introdusse le tre novità di rilievo che di seguito si riassumono. 1) Accentuazione del ruolo svolto dalle regioni. 2) Sostanziale estromissione degli enti locali dall’organizzazione sanitaria.. 3) Immissione nel sistema di alcuni elementi di aziendalizzazione.

Anteprima della Tesi di Francesco Morelli

Anteprima della tesi: L'azienda ospedaliera nell'ambito del riordino del servizio sanitario della Regione Lombardia, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Francesco Morelli Contatta »

Composta da 201 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6064 click dal 04/08/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.