Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Libri Carolini (Opus Caroli regis contra synodum) e la Storia della Filosofia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 L’azione iconoclasta ebbe inizio per volontà dell’Imperatore Leone III Isaurico (714-741) quando, nel gennaio 730, in una solenne Assemblea (Silention) da lui convocata, promulgò un editto contro il culto delle immagini, considerato in contrasto con la Tradizione e le Scritture. La Chiesa di Roma rifiutò questa condanna e, anzi, confermò la sua posizione iconofila in un Sinodo convocato da Papa Gregorio III (731-741) alla fine del 731. Queste risposte motivarono la dura reazione del Basileus che, prima, applicò imposte sui beni del Patrimonio di S. Pietro e, poi, acquisì sotto la sua giurisdizione le province dell’Illirico Orientale (Epiro, Macedonia, Tessaglia, Acacia, Dacia, Mesia, Dardania e Creta), la Calabria e la Sicilia 11 . I rapporti tra Roma e Bisanzio, d’ora in poi, avrebbero risentito a lungo della “questione politico-territoriale” che, ad esempio, rimarrà sottesa (e in modo evidente) alla partecipazione alle sessioni e all’approvazione degli Atti del II Concilio di Nicea, da parte della Chiesa di Roma. Inoltre l’atto di forza dell’Imperatore evidenziava anche il nuovo ruolo e l’attuale ridotto peso politico di Roma, suscitando, da una parte, 11 Cfr. A. Melloni., L’Opus Caroli Regis contra Synodum o Libri Carolini, in “Studi Medievali” 29 (1988), [pp. 873-886], in part., p. 882.

Anteprima della Tesi di Biagio Pastorino

Anteprima della tesi: I Libri Carolini (Opus Caroli regis contra synodum) e la Storia della Filosofia, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Biagio Pastorino Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2025 click dal 04/08/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.