Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Eye-deology, teorie di architettura effimera

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Architettura Testo Ibrido 10 Gli edifici e conseguentemente l’immagine aziendale che rappresentano rischiano di essere confusi nel caos di riferimenti simbolici portando alla veloce assuefazione del fruitore e al distoglimento dal fine primo di operazioni di questo tipo: l’acquisto. Da Learning from Las Vegas di Robert Venturi 7 : “lo Strip è un paesaggio di un simbolo nello spazio più che una forma nello spazio- il suo segno bidimensionale, non gli edifici, provvede all’identità dello sprawl amorfo”. (Tom Wolfe scrive: “ Las Vegas è l’unica città al mondo in cui lo skyline non è costituito da edifici come New York o da alberi come Wildbraham, Massachussets, ma da segnali stradali 8 ”). Il libro descrive anche il dimenticato simbolismo della forma architettonica 9 – dimenticato perchè il corrente design moderno allora ed oggi, negava il contenuto simbolico dell’architettura e enfatizzava la sua forma astratta; e di certo il “buon gusto dice che l’architettura non è fatta di segnali.. specialmente quelli grossi e commerciali” 10 . 7 Robert Venturi,Denise Scott Brown, Steven Izenour, Learning from Las Vegas, Cambridge Mass: MIT Press, 1972. 8 Tom Wolfe, “Las Vegas (What?) Las Vegas (Can’t Hear You! Too Noisy) Las Vegas!!!!”, The Kandy Kolored Tangerine Streamline Baby, New York Farrar, Straux and Giroux, 1965 9 Il sottotitolo alla seconda edizione dell’opera è The Forgotten Symbolism of Architectural Form per chiarire il senso del lavoro che la critica aveva in parte travisato. Vd Denise Scott Brown, Preface to the Revised Edition, Learning from Las Vegas, The Forgotten Symbolism of Architectural Form, MIT press, 1977, p.xvi. 10 Robert Venturi, op. cit.

Anteprima della Tesi di Claudio Marenco Mores

Anteprima della tesi: Eye-deology, teorie di architettura effimera, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Claudio Marenco Mores Contatta »

Composta da 154 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5698 click dal 02/09/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.