Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tutela delle minoranze: azione sociale di responsabilità

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 rivelarsi un disincentivo alla quotazione è parso subito necessario un intervento legislativo per “addolcire” il c.d. “scalino normativo” tra quotate e non quotate. La prima parte del presente lavoro sarà dunque dedicata ad affrontare in generale le prospettive di riforma che hanno ispirato il legislatore con particolare riferimento alla tutela delle minoranze. La ragione per cui il nostro ordinamento ha per un lungo periodo sottovalutato la tutela delle minoranze risiede nelle peculiarità dello sviluppo economico e politico del nostro paese che, a partire dal dopoguerra, ha assistito alla diffusione di società a carattere familiare, caratterizzate da un’immedesimazione tra amministrazione della società ed azionisti o, meglio, famiglia di riferimento. La protezione, quindi, di questa corrispondenza soggettiva o, comunque, del rapporto fiduciario tra socio dominante e manager è sempre stata un’esigenza economica e politica che ha finito per prevalere sulla tutela dei piccoli azionisti e che è stata direttamente trasposta nella disciplina della struttura corporativa delle società per azioni. Sotto questo profilo, la ratio della riforma deve essere probabilmente rinvenuta nel successivo sviluppo economico del nostro paese e nell’evoluzione del mercato azionario e dei mezzi di finanziamento delle imprese: infatti, l’attribuzione di poteri alle minoranze azionarie è diventata un’esigenza ineludibile nel momento in cui la grande impresa ha cominciato a fare ricorso al mercato dei capitali per finanziarsi, con una crescente necessità di controllo da parte delle minoranze sul management. Nell’analizzare questi processi ed i singoli istituti in cui si è tradotta la tutela delle minoranze si cercherà anche di esaminare quali siano le minoranze che risultano più favorite della nuova disciplina, se i singoli azionisti (i c.d. soci

Anteprima della Tesi di Massimiliano De Martino

Anteprima della tesi: Tutela delle minoranze: azione sociale di responsabilità, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimiliano De Martino Contatta »

Composta da 223 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3834 click dal 01/09/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.