Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Paradisi fiscali e centri finanziari offshore: uso e abuso nei casi Parmalat ed Enron

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 fenomeno. Da questo punto di vista la responsabilità delle multinazionali, che concentrano gran parte delle loro ricchezze nei paradisi sparsi per il globo, è enorme. Trovata la gallina dalle uova d'oro, perché abbandonarla? Il presente lavoro è proprio volto a dimostrare come queste giurisdizioni siano nient’altro che un mezzo estremamente vantaggioso sia per i singoli Stati che per le aziende che si muovono all’interno di un mercato globale e a cui questi soggetti economici non hanno mostrato alcuna intenzione di voler rinunciare. Dopo aver sviluppato le ragioni di fondo che spingono i contribuenti, con particolare interesse per quelli italiani, a rivolgersi a giurisdizioni offshore nel tentativo di ridurre il proprio carico fiscale, ho dedicato il primo capitolo all’analisi delle caratteristiche dei paradisi fiscali così come sono giudicati e trattati in ambito internazionale ed interno, ho cercato di offrire un panorama degli elementi che li rendono appetibili per la collocazione di capitali e ho illustrato le posizioni della comunità internazionale in merito alle transazioni finanziarie che coinvolgono i paradisi fiscali, fornendo un panorama organico delle contromisure adottate sia in ambito nazionale che all’interno dell’OCSE. Nel secondo capitolo viene approfondita l’analisi dei centri offshore, della loro origine, la loro definizione ed individuazione da parte delle istituzioni internazionali, le tipologie di attività condotte all’interno dei CFO, con particolare attenzione al fenomeno dell’offshore banking. Il rischio dello sfruttamento dei centri offshore per finalità illecite viene affrontato nel terzo capitolo, nel quale oltre ad analizzare i meccanismi e le strutture che consentono questo fenomeno, viene approfondito il riciclaggio di denaro sporco, se ne fornisce una stima, visto che per sua natura non può essere quantificato esattamente, e una sintesi degli strumenti normativi ed istituzionali creati proprio per cercare di mettere sotto controllo il fenomeno. Nel quarto e conclusivo capitolo, infine, si passa all’analisi dei due crolli societari più clamorosi degli ultimi anni, che hanno coinvolto l’azienda americana Enron e l’italiana Parmalat, e delle complesse reti di società offshore create da entrambe le imprese che sono emerse e stanno emergendo, dalle indagini.

Anteprima della Tesi di Lucia Serafini

Anteprima della tesi: Paradisi fiscali e centri finanziari offshore: uso e abuso nei casi Parmalat ed Enron, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lucia Serafini Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14604 click dal 31/08/2004.

 

Consultata integralmente 62 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.