Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Misura del rapporto segnale/interferenza co-canale nei sistemi di telefonia cellulare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Figura 2-2: TDM - Time Division Multiplexing Una sua particolarità riguarda la banda che l’utente ha a disposizione infatti, pur essendo abilitato ad accedere al canale per un periodo di tempo più o meno breve, durante questo intervallo può utilizzare tutta la banda disponibile. Ciò non avviene con la tecnica FDM,perla quale l’utente ha un accesso continuo ma una limitazione non indifferente in termini di banda disponibile. Ovviamente non si può affermare che una tecnica sia migliore rispetto all’altra, poichè è una valutazione che può essere eseguita solamente quando si conoscono i parametri al contorno della situazione soggettiva nella quale si sta operando. CDM, Code Division Multiplexing o Multiplazione a Divisione di Codice La tecnica CDM non prevede limitazioni nè in banda nè in frequenza: ciascun utente ha a disposizione tutta la banda e può trasmettere in modo continuo. Questo è possibile grazie al fatto che i segnali trasmessi da ogni apparecchio vengono codificati con un particolare sistema che li rende quasi ortogonali tra di loro. In questo modo si introduce una differenziazione che rende possibile l’immediata identificazione dell’utente da parte del ricevitore, per cui non si rende necessaria alcuna altra forma di limitazione. Un notevole svantaggio è però rappresentato 24

Anteprima della Tesi di Luca Bellomo

Anteprima della tesi: Misura del rapporto segnale/interferenza co-canale nei sistemi di telefonia cellulare, Pagina 15

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Bellomo Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1209 click dal 31/08/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.