Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La metamorfosi di Frankenstein. Adattamenti e trasposizioni dal romanzo di Mary Shelley.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 riconoscere come tale e emarginato da una società che lo teme e lo disprezza per il suo aspetto, attraversa un processo di auto- educazione che, donandogli la coscienza della sua condizione, lo porta a soffrire delle ingiustizie subite e conseguentemente a desiderare la vendetta. Naturalmente, la Creatura descritta nel romanzo ha ben poco a che fare con il personaggio a cui pensa chi ignora gli avvenimenti descritti nel libro. Ma allora, se il libro non è conosciuto quanto ci si aspetterebbe, come mai il nome di Frankenstein è penetrato in modo così intenso nel nostro immaginario collettivo? Il nostro lavoro ha preso spunto da tale interrogativo, nell’ipotesi che sia stato proprio il mezzo cinematografico a far conoscere al vasto pubblico dei media la storia del dottor Frankenstein e della sua Creatura. Partendo da un approfondimento sul rapporto tra letteratura e cinema che, nello specifico della trasposizione filmica, si focalizzi sulla questione della maggiore o minore fedeltà del film alla fonte originaria, si proseguirà concentrandosi su una importante distinzione linguistica che analizza il significato dei vocaboli “adattamento” e “trasposizione”. I due termini, spesso utilizzati erroneamente quali sinonimi, celano infatti un diverso atteggiamento degli autori cinematografici nei confronti dell’opera letteraria. Secondo tale distinzione, “adattamento” sottintende una scelta di maggiore aderenza al testo letterario, mentre “trasposizione” regala al regista la possibilità di reinventare l’opera nel linguaggio filmico, fermo restando il rispetto del messaggio principale, delle

Anteprima della Tesi di Laura Tittarelli

Anteprima della tesi: La metamorfosi di Frankenstein. Adattamenti e trasposizioni dal romanzo di Mary Shelley., Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Laura Tittarelli Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12059 click dal 02/09/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.