Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Pi.Ru.Bi. tra sostenibilità ambientale ed azione demarginalizzante. Un approccio geo-economico.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 qualità della vita e sull’efficienza economica. Bisogna, naturalmente, vedere se questo riequilibrio sia possibile, quando e con che intensità. Non avrebbe senso rinunciare ad una soluzione in favore di una attuabile entro margini di tempo di decenni, o a costi troppo elevati per l’utenza. L’analisi si concentra su questi aspetti, guardando alle esigenze del trasporto in un’ottica poliedrica, partendo dai principi della sostenibilità dello sviluppo, analizzando le ragioni sociali della scelta, soffermandosi sui vantaggi o svantaggi economici, ragionando sulle alternative. Seguendo questo schema di riflessione, i primi due capitoli si sono concentrati sull’approfondimento dei concetti di sostenibilità e sulla loro applicazione alle manifestazioni antropiche sul contesto alpino. Lo sviluppo sostenibile ha rinvigorito il paradigma ambientale attraverso la globalizzazione delle sue problematiche e l’accentuazione della responsabilità individuale. Di conseguenza, esso è analizzato e sviscerato nelle sue tre dimensioni, economica, sociale, ambientale, per ognuna delle quali vanno raggiunti dei target specifici. Si vedrà, in particolare, coma tale concetto sia stato accolto dalla politica trentina ed inserito tra le variabili di governo del territorio. Il discorso sarà, successivamente, ampliato e calato nella realtà delle Alpi, guardando alle prospettive dell’economia e delle risorse locali, nonché alle criticità denunciate, soprattutto all’interno della Convenzione delle Alpi. Un terzo capitolo si rivolgerà, infine, all’analisi, partendo dall’Unione Europea, degli sviluppi del traffico nelle diverse modalità, fino a pervenire alla situazione lungo la direttrice del Brennero, interessata dai traffici del Nord Est Italia da e verso l’estero. La seconda parte del lavoro è interamente dedicata all’analisi di un caso concreto, quello, per l’appunto, del completamento a Nord dell’autostrada Valdastico. Il quarto capitolo si rivolge alla presentazione del tema, offrendo una panoramica storica della questione, delucidando le ragioni che di volta in volta si sono poste pro o contro; infine, tratteggiando le caratteristiche strettamente tecniche del progetto, alla luce di quanto visionato nello studio di impatto ambientale dell’opera. Non mancherà di soffermarsi sugli aspetti caratteristici delle due province interessate, Trento e Vicenza, sui reciproci punti di forza e politiche di intervento. Il capitolo offre una descrizione, il più possibile dettagliata, di elementi utili all’analisi critica del caso. Le innumerevoli discussioni e i dibattiti, la dimensione del progetto, la realtà in cui esso dovrebbe calarsi, forniscono una base solida all’assunzione delle ipotesi messe in discussione nelle fasi successive dello studio. Un approfondimento delle misure, messe in atto o proposte nei due ambiti provinciali, compete al capitolo quinto, che non tralascerà di esaminare le coordinate date a livello europeo e nazionale. In effetti, una trattazione completa della tematica non

Anteprima della Tesi di Floriana Marin

Anteprima della tesi: La Pi.Ru.Bi. tra sostenibilità ambientale ed azione demarginalizzante. Un approccio geo-economico., Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Floriana Marin Contatta »

Composta da 297 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3709 click dal 03/09/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.