Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione e promozione di Marketing nell'era digitale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Capitolo 2. Un livello d’interattività senza precedenti 2.1 Fare Marketing con Internet Lo scetticismo che per lungo tempo ha accompagnato lo sviluppo di Internet quale nuovo mezzo di comunicazione sta oramai cedendo il passo ad un pieno riconoscimento del ruolo preminente che questo new media assume all’interno delle dinamiche socio- economiche mondiali: chi riteneva che il mezzo digitale fosse destinato ad un successo di breve periodo, quasi fosse un fenomeno passeggero sostenuto più dalla moda che dall’effettivo reale impatto che esso avrebbe potuto avere sull’agire umano, ha dovuto ricredersi. Oggi i dati confermano che la crescita di Internet va ben oltre quella precarietà che molti studiosi le avevano frettolosamente attribuito: la sua diffusione, il grado di penetrazione che ha assunto nelle attività quotidiane di individui ed imprese, l’indiscussa elevazione ad elemento strategico sul quale le organizzazioni possono costruire vantaggi competitivi durevoli, rappresentano oramai certezze consolidate e non più solamente semplici aspettative. Ma se da una parte la forza con cui questo nuovo strumento di comunicazione ha saputo trasformare profondamente le nostre vite è stata da molti sottovalutata, d’altro canto anche le aspettative di coloro che, cavalcando l’onda di un iper-ottimismo tecnologico, ipotizzavano cambiamenti ancor più radicali e veloci sono state disattese; Nord afferma: “Le nuove tecnologie non sono mai così nuove come la gente immagina; le nuove tecnologie sono così nuove che la gente non riesce ad immaginare” 12 . Nell’apparente contraddizione insita in tale proposizione si cela, invece, una verità che il più delle volte non si riesce ad interpretare: sostenere che in questo caso “la verità sta nel mezzo” rappresenta una presa di posizione ideale per la comprensione del problema. Così, se è vero che i nuovi media incontrano sovente ostacoli (come carenze non riscontrabili negli old media; periodo di tempo, a volte anche molto lungo, che intercorre tra l’invenzione e la sua diffusione presso il pubblico; aspettative spesso non mantenute, causate ad esempio dall’entusiasmo eccessivo dei giornalisti, che provocano ricadute negative sull’immagine dell’innovazione; ecc…) che ne pregiudicano lo sviluppo di cui potenzialmente sono portatori, d’altro canto essi, “pur non cambiando tutto, cambiano comunque qualcosa, spesso qualcosa di completamente diverso dalle previsioni” 13 . Un esempio su tutti: Internet, concepita oltre 35 anni fa come strumento da impiegare a scopi militari, oggi opera prevalentemente nei campi dell’intrattenimento e delle attività commerciali. “Nell’Internet di domani ci sarà molto di quello che riusciamo a vedere oggi come trend, ma ci sarà anche molto di ciò che non abbiamo assolutamente modo di prevedere” 14 , per cui l’errore più grave che si possa commettere è costruire le proprie riflessioni fossilizzandosi su principi dogmatici; operiamo in un mondo dove non vi sono certezze e questa è l’unica cosa che si può dare per scontata. 12 Nord D. P. (1986) “The History of Communication Technology” - working papaer - Boolington, Indiana University 13 Mandelli A. (1998) “Internet Marketing” - McGraw-Hill, Milano 14 Mandelli A. (2000) “Il Mondo in Rete” - Egea, Milano

Anteprima della Tesi di Andrea Pirroni

Anteprima della tesi: Comunicazione e promozione di Marketing nell'era digitale, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Pirroni Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14595 click dal 01/09/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.