Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'iniziativa INTERREG per favorire la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 Le tre categorie, in particolare la prima e la terza, possono spesso coincidere tra loro. Possono essere considerate aree di disparità economica interi Paesi, come ad esempio il Portogallo, la Grecia e l’Irlanda o la Spagna, da sempre considerati i più “poveri” dell’Unione; oppure determinate zone di un Paese: ad esempio tutta l’Italia meridionale, le zone rurali interne della Spagna, la Corsica, le regioni più remote della Scandinavia, l’ex Germania Est (in proposito, l’esperienza di solidarietà e integrazione in occasione della riunificazione della Germania, quando la Comunità Europea si trovò ad affrontare il problema dell’ex Germania Est, potrà tornare molto utile nei prossimi anni, con l’allargamento a Est dell’Unione). E’ in queste aree, difatti, che più si concentrano i progetti e le iniziative comunitarie volte a promuovere lo sviluppo economico e sociale. Destinatarie dei fondi e oggetto delle iniziative, specialmente quelle per le zone con difficoltà strutturali (obiettivo 2), non sono però grandi aree definite genericamente, ma realtà locali precise e ben distinte, distribuite “a macchia di leopardo” sul territorio. In conclusione si può dire che, se da un lato l’esistenza di zone più ricche e sviluppate rispetto ad altre può essere considerata fisiologica in un territorio vasto ed eterogeneo come quello dell’UE, dall’altro c’è e ci sarà sempre più bisogno di iniziative volte alla coesione economica e sociale. Buoni risultati in questo senso sono stati raggiunti, negli ultimi anni, grazie ai Fondi strutturali e alle iniziative comunitarie. Restano tuttavia delle aree di miglioramento, in particolare per ciò che riguarda la cooperazione con paesi terzi e il coordinamento degli interventi.

Anteprima della Tesi di Stefano Zanotti

Anteprima della tesi: L'iniziativa INTERREG per favorire la cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Stefano Zanotti Contatta »

Composta da 64 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1302 click dal 16/12/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.