Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il cinema del metissage

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 interessare le ricerche e gli studi di numerosi antropologi e storici. Tra questi è fondamentale ricordare Alphonse Dupront (1996), un classico dell’antropologia culturale che, nel primo dei suoi due saggi presentati al XII Congresso internazionale delle scienze storiche a Vienna nel 1965 , riflette sulla nozione stessa di acculturazione. Il termine, che è rimasto soprattutto circoscritto all’America, (in Inghilterra si preferisce l’utilizzo di espressioni più ampie e più comprensibili come contatto di culture, scambio di culture,) secondo Dupront, connota un significato ambiguo. Formato sulla parola “cultura”, l’acculturazione è il movimento di un individuo, di un gruppo, di una società e anche di una cultura verso un’altra cultura: dunque un dialogo, uno scambio, un insegnamento, un confronto, una mescolanza e più spesso una prova di forze. Dupront sostiene anche che il termine si carica di un significato fecondo in un’età in cui i rapporti fra i popoli colonizzati e colonizzatori si sviluppano su basi nuove come l’unità nella diversità che si contrappone agli schemi di riduzione all’unico.

Anteprima della Tesi di Ivana Baldi

Anteprima della tesi: Il cinema del metissage, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Sociologia

Autore: Ivana Baldi Contatta »

Composta da 219 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3897 click dal 10/09/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.