Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dalle subculture alle idioculture

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 A Chicago, dopo il devastante incendio del 9 ottobre 1871, la ricostruzione della città, in sintonia con il nuovo modo di pensare i centri storici, segna la nascita di quartieri pressoché incomunicanti tra loro, dove le differenziazioni etniche sono molto accentuate e dove i ricchi vivono separati dai poveri. In questo periodo i differenti gruppi di immigrati riflettono, a livello di città, i diversi tempi nei quali sono arrivati a Chicago. Il movimento migratorio, estremamente diversificato per origine e costumi, si ripercuote sulla configurazione della città dando origine a specifici quartieri e, in pari tempo, intacca la geografia della stessa, perché gli immigrati si stabiliscono in aree ben determinate ed altamente “etnicizzate”. Tale congerie di popolazioni crea una cultura cosmopolita sostanzialmente diversa da quella esistente nelle piccole città ed aree rurali, sia dell’America che dell’Europa, dalle quali provengono gli immigrati. Ciò fa di Chicago una “Metropolis of the West”: tre quarti dei suoi abitanti sono infatti immigrati e la loro differenziazione culturale costituisce un mosaico di comunità etniche. Ognuna di queste comunità, poi, cresce e si sviluppa in forza delle sue istituzioni interne. E’ all’interno di questa profonda transizione che viene ad affermarsi la “Scuola ecologica di Chicago”, le cui radici affondano nel filone progressista del movimento di riforma e nella diffusa opinione che raffigura la città come un cancro che corrode le virtù del popolo americano 2 . 2 Renzo Gubert – Luigi Tomasi, Teoria sociologica ed investigazione empirica: la tradizione della Scuola sociologica di Chicago e le prospettive della sociologia contemporanea. Franco Angeli (MI) 1995

Anteprima della Tesi di Sabina Moscati

Anteprima della tesi: Dalle subculture alle idioculture, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Sabina Moscati Contatta »

Composta da 256 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4978 click dal 10/09/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.