Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La crisi del calcio italiano: dal caso Lentini al decreto salva-calcio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 nel primo paragrafo, era travolto da un crac finanziario e stessa sorte toccava poco dopo al presidente del Foggia Pasquale Casillo. Il settimanale economico “Il Mondo” scriveva al riguardo di un’inchiesta del marzo 1994: “Il deficit del calcio è stato alimentato con gli stessi sistemi di Tangentopoli, come la bancarotta fraudolenta, il falso in bilancio, i pagamenti clandestini estero su estero, le fatturazioni fittizie e le frodi fiscali”. 3 Il 6 marzo 1994 la FIGC, presieduta da Antonio Matarrese, varava un piano di riforma all’insegna dell’austerità stabilendo: ƒ l’obbligatorietà della certificazione dei bilanci delle squadre; ƒ il rafforzamento dei poteri della Covisoc (dotata di nuovi poteri ispettivi); ƒ l’istituzione di un’anagrafe azionaria per evitare il fenomeno di presidenti proprietari di due o più club; ƒ L’istituzione di un codice di onorabilità per escludere dal pianeta calcio i dirigenti nei guai con la giustizia. Purtroppo i buoni intenti della riforma non venivano seguiti dai fatti e la situazione oggi (gennaio 2004) è di gran lunga peggiorata: ƒ la certificazione dei bilanci è di fatto obbligatoria solo per le società quotate in Borsa anche se quasi tutti i club di serie A hanno deciso di sottoporsi alla revisione volontaria dei propri bilanci; ƒ il fatto che un presidente possa controllare più di un club purché questi non partecipino allo stesso campionato e la liceità della multiproprietà delle 3 “Il Mondo”, 15 marzo 1994, pag. 108, articolo “Il deficit del calcio italiano”.

Anteprima della Tesi di Federico Valdambrini

Anteprima della tesi: La crisi del calcio italiano: dal caso Lentini al decreto salva-calcio, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Federico Valdambrini Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8560 click dal 13/09/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.