Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La crisi del calcio italiano: dal caso Lentini al decreto salva-calcio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 1.1 Il caso Lentini. Il 1993 ha segnato una profonda svolta per il mercato calcistico italiano a seguito del faraonico ingaggio del centrocampista Gianluigi Lentini da parte del Milan. Il Torino, società di appartenenza del promettente centrocampista, stava vivendo un difficilissimo periodo dal punto di vista finanziario ed il presidente Mauro Borsano doveva fronteggiare un imminente quanto inevitabile crac. Il presidente del Milan Silvio Berlusconi concludeva ufficialmente la trattativa per la cifra record di 18 miliardi delle vecchie lire e offriva a Lentini un ingaggio comprensivo dello sfruttamento dei diritti di immagine di 4 miliardi a stagione. Tale somma era davvero spropositata considerando che la Juventus aveva appena acquistato dalla Fiorentina il “Pallone d’Oro” Roberto Baggio per 10 miliardi ufficiali e che fonti non ufficiali attribuivano all’operazione Lentini un valore complessivo di circa 65 miliardi. Francesco Rutelli, allora capogruppo dei Verdi alla Camera dei Deputati, manifestava subito la propria indignazione per la consistenza dell’ingaggio ed i tifosi granata si rendevano protagonisti di una violenta contestazione. L’investimento del Milan, oltretutto, si rivelava un fallimento dato che lo sfortunato giocatore subiva vari infortuni ed era coinvolto in un tragico incidente stradale con la sua Porsche. La scorsa stagione Lentini è retrocesso in Serie C1 con il Cosenza, di cui tratterò la tormentata estate seguente all’arresto del suo presidente Paolo Fabiano Pagliuso nel quinto capitolo. Ma il peggio doveva ancora avvenire: Mauro Borsano faceva bancarotta pochi mesi dopo e dall’indagine sulle sue società spuntava un giro di miliardi in nero.

Anteprima della Tesi di Federico Valdambrini

Anteprima della tesi: La crisi del calcio italiano: dal caso Lentini al decreto salva-calcio, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Federico Valdambrini Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8558 click dal 13/09/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.