Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le organizzazioni non governative, le organizzazioni internazionali e la cooperazione allo sviluppo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Nuovi protagonisti della cooperazione internazionale allo sviluppo vuol dire, inoltre, nuove concezioni di cooperazione e nuove modalità di realizzazione dei progetti. Le ONG sono diventate un elemento dinamico dello sviluppo. Riflettendo sul ruolo internazionale di queste organizzazioni, mi sono chiesta quale fosse la ragione della loro crescita di importanza, quali siano le caratteristiche proprie delle ONG attive nel campo della cooperazione allo sviluppo e quali vantaggi e svantaggi tali caratteristiche comportino rispetto agli organismi tradizionalmente protagonisti della cooperazione, in particolare rispetto alle grandi organizzazioni internazionali. Lo scopo della tesi è, dunque, il confronto tra cooperazione allo sviluppo intergovernativa e non governativa, ma non solo a livello teorico, bensì anche e soprattutto pratico. Per far ciò ho ritenuto necessario analizzare le modalità tanto istituzionali quanto operative di collaborazione tra i due tipi di organizzazioni ed attraverso queste rilevare le ragioni di questo partenariato sempre più frequente. Per cominciare ho ritenuto opportuno tentare di fornire una definizione giuridica di “organizzazione non governativa”, sottolineando in particolare le differenze rispetto alle organizzazioni intergovernative, con le quali già il nome la pone in contrasto, o quanto meno in confronto. Successivamente ho cercato di evincere le caratteristiche proprie della cooperazione allo sviluppo non governativa, sia a livello di approccio teorico, sia a livello operativo, e, in base a queste, di mettere in evidenza tanto i vantaggi quanto gli svantaggi di questo tipo di cooperazione. Nel terzo capitolo sono passata a descrivere le modalità istituzionali di collaborazione tra organizzazioni non governative e organizzazioni intergovernative, con particolare riferimento alle Nazioni Unite ed all’Unione Europea. Dato l’ambito di interesse di questo studio,

Anteprima della Tesi di Raffaella Campanati

Anteprima della tesi: Le organizzazioni non governative, le organizzazioni internazionali e la cooperazione allo sviluppo, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Raffaella Campanati Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10877 click dal 15/09/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.