Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le comunità montane: esperienze e prospettive

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 necessari e lodabili), bensì perché si propone di dettare un nuovo approccio, di stampo statalista, alla risoluzione dei problemi del territorio. Tale approccio finirà per condizionare, per quasi mezzo secolo, tutta la produzione normativa sulla montagna. Successivamente, infatti, interverrà anche la legge n. 134 del 1912 la quale sposterà la dipendenza delle guardie forestali dalle province allo Stato. Probabilmente si riteneva che la formulazione di piani organici di riassetto del territorio non potesse prescindere dall’affidamento della gestione di tali finalità alle amministrazioni centrali di settore (cioè, in linea di massima, al Ministero dell’agricoltura e a quello dei lavori pubblici), non considerando gli inevitabili problemi di coordinamento che tale situazione comportava a livello periferico. Al fine di coordinare la disciplina sulla montagna, nello stesso anno (1912) le suddette normative, accompagnate da altri provvedimenti di minore portata, andarono a comporre un corpo organico di leggi, rappresentato dal regio decreto n.442 assunto a testo unico in materia. Il T.U. del 1912 resta il punto di riferimento normativo unico almeno fino all’avvento del regime fascista. Nel 1923, infatti, viene emanato il regio decreto n. 3267 (noto anche come legge forestale o legge Serpieri), il quale pur non apportando stravolgimenti all’impianto strutturale dell’antecedente legge, opera un affinamento degli

Anteprima della Tesi di Raffaele Mariano

Anteprima della tesi: Le comunità montane: esperienze e prospettive, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Raffaele Mariano Contatta »

Composta da 202 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2332 click dal 21/09/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.