Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Bardo Thos Grol. Morte, trasmigrazione e rinascita

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 spinge a riconquistare la comprensione della condizione della nostra propria natura, fondamentalmente senza qualificazioni e pura dall’inizio. Il principio cosciente, che non sa e non può riconoscersi nella apparizione della Chiara Luce del Momento della morte, si trascina lungo un percorso dotandosi di un corpo illusorio, residuo delle proprie memorie sensoriali, attraversando i vari bardo. Alcuni commentari sottolineano che in tali momenti il defunto è in balia delle proprie azioni passate; riconosce istintivamente il bene e il male compiuto, prendendo consapevolezza di ciò in base alle manifestazioni che sorgono dalla sua stessa mente. Ricchezza, bellezza e quant’altro accumulato in vita non gli servono minimamente, coinvolto esclusivamente dal frutto delle sue azioni. Così si manifestano i fenomeni durante i vari intermezzi che il defunto attraversa. Tale è il significato del termine tibetano bardo, che significa “tra” e indica appunto uno stato intermedio, una zona limite nella quale ci è data la possibilità di una comprensione assoluta della nostra natura fondamentale. Lo stato intermedio si può naturalmente definire tale solo in relazione a uno stato definitivo e unitario che trascende qualsiasi divisione. Riuscire a comprendere, o meglio, a riconoscere questo stato, essenza della vera natura immutabile e autoperfezionata di tutti i fenomeni allo stesso tempo causa prima e non-agente di tutta la manifestazione, è lo scopo che questo testo si prefigge. Un testo complesso, rivolto a tre tipologie di individui che idealmente compongono i potenziali uditori del Bardo Thos Grol: praticanti di capacità superiore, che hanno sperimentato e ottenuto un alto grado di realizzazione e che saranno così in grado di riconoscere la manifestazione della propria natura essenziale sotto forma di luce, semplicemente rimanendo nella propria natura al momento della morte (‘chi-kha’i

Anteprima della Tesi di Denis Smaniotto

Anteprima della tesi: Il Bardo Thos Grol. Morte, trasmigrazione e rinascita, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Denis Smaniotto Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1777 click dal 16/09/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.