Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'automobile nel cinema di Martin Scorsese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 fatto che quasi non riusciva a vedere al di sopra del volante. Henry può smettere di cercare altrove le chiavi del successo. 3 Ha in mano le chiavi delle auto di quelli che contano, dei wiseguys, dei dritti, dei bravi ragazzi. Tutti gli lanciano i loro mazzi chiavi e lui le afferra al volo. Afferra al volo come si potrebbe fare con i sogni di una vita. Ma incarnare i sogni dell’uomo non è forse il principale scopo del cinema? Dunque automobile e cinema si presentano all’interno della società con un medesimo compito onirico, magico, assolutamente necessario al nutrimento della vita dell’essere umano. Questo particolare elemento comune non è che il primo di tanti altri. Nella cultura americana esiste una molteplicità di ruoli assunti dall’auto, fin dai suoi esordi, facendosi strumento e fine di grandi miti di quella terra, dall’inseguimento del sogno americano alla proiezione di una nuova frontiera in sempre più avanzati orizzonti e proponendosi come sostituto d’ogni chiusa sfera d’intimità 4 . Come è possibile dimenticare le sue splendide apparizioni ed interpretazioni cinematografiche: l’auto, qualsiasi essa sia, ‘as star’. I film in cui l’automobile è protagonista, diretta o indiretta, sono innumerevoli; tra i più significativi ricordiamo: Il sorpasso, Il laureato, A bout de soufle, Duel, Christine la macchina infernale, Gangster story, Thelma & Louise. La lista potrebbe essere infinita. La macchina consente la libertà di andare. Libertà ipotetica e quasi reale di andare ovunque. Questa voglia di mettersi in strada è il contenuto più evidente del nostro ES, dei nostri desideri più pregnanti, più profondi. E’ la materia primordiale ed atavica del nomadismo: andare nei luoghi che non si sono ancora visti, che non si conoscono, la cui scoperta coincide col rischio delle nuove conoscenze, del nuovo sapere, del nuovo 3 A. G. MANCINO, Angeli selvaggi, Martin Scorsese Jonathan Demme c/o Hollywood USA, Métis, Chieti, 1995 4 A. BRILLI, Ivi p. 13

Anteprima della Tesi di Lorena Adami

Anteprima della tesi: L'automobile nel cinema di Martin Scorsese, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Lorena Adami Contatta »

Composta da 59 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3469 click dal 16/09/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.