Skip to content

William James, filosofo della libertà

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Era impossibile per James essere un buono swedenborghiano 19 come lo era stato essere un buon presbiteriano. [...] “non è come chi vede fantasmi, ma come chi vede verità, che Swedenborg gli interessa”. Per lui la religione era un fatto d’esperienza intima, e non di dogmi o di rivelazioni 20 . Ma Henry James non solo era ‘eterodosso’; egli era soprattutto un eclettico; quell’autore che sembrava fornirgli la possibilità di giustificare meglio le proprie teorie o che sembrava potere aiutarlo a trovare una propria strada nel suo cammino di calvinista ‘critico’ diventava per lui un punto di riferimento imprescindibile 21 ; L’altra grande fonte di luce era Fourier 22 , che morì nel 1837e la cui fama si sparse tanto rapidamente che, nel 1846 il numero dei suoi seguaci in America ammontava a 200.000 persone 23 . Fourier rappresentò per Henry James una sorta di completamento alla propria interpretazione della dottrina swedenborghiana; come ricorda il Perry 24 , Fourier e Swedenborg erano due personaggi certamente molto differenti, negli interessi e nello stile, ma entrambi sembravano — almeno nelle esigenze del padre di William — avere bisogno l’uno dell’altro: 19 Il figlio di William James, Henry James III, — nell’edizione dell’epistolario paterno — cerca di ‘levare’ il ricordo del padre dalla schiera degli ‘swedenborghiani’: Mentre stava ancora combattendo il suo stato di melanconia, un’amica lo introdusse agli scritti di Swedenborg. Grazie al loro aiuto, egli trovò il sollievo necessario e una fede che lo accompagnò anche dopo l’intensità della rivelazione. LWJ I, p. 12. Ma, dopo due pagine, egli aggiunge: L’erronea opinione che è diventata oggi d’attualità, e che descrive Henry Senior come un ministro del culto swedenborghiano appare come una completa assurdità per chi ne conosca gli scritti.: egli pensava infatti che le chiese in generale si fossero vendute l’anima al diavolo e, in particolare, che i principali peccatori fossero a questo riguardo le congregazioni swedenborghiane [...]. Ivi, p. 14. A proposito del legame fra la religiosità di Henry James Sr. e la sua fedeltà al pensiero di Swedenborg, il Perry scrive: Il padre di James [...] era religioso a causa della profondità delle sue riflessioni e della sua esperienza personale. Come tutti i filosofi mistici, egli trovò Dio al di là del suo stesso pensiero. Egli attribuì, è vero, la propria salvezza personale a Swedenborg; ma allo stesso tempo si dissociò nettamente dalla setta degli swedenborghiani e nutrì la propria mente con la metafisica. La sua teologia era una sottile razionalizzazione del distacco e del successivo ritorno dell’uomo a Dio attraverso la perfezione della società.. R. B. Perry, In the Spirit of William James, Greenwood Press, Westport 1979, p.16. Ciò nondimeno Henry James, per tutta la vita, si distinse per la sua ‘fedeltà’ all’opera dello scrittore svedese: Henry James portava sempre con sé in ogni viaggio i testi di Swedenborg, deponendoli con riverenza in qualunque nuova dimora della propria famiglia. L. Simon, op. cit., p. 50. 20 TCWJ I, p. 25. Le parole tra virgolette sono di Catarine Walsh, la zia di William James, nota appunto come “Aunt Kate”. 21 Il Perry ci ricorda anche come il pensiero di Henry James non fosse affatto limpido: E. L. Godkin [editore della Nation] scriveva di HJS: “Quale fosse la precisa natura della sua filosofia, non mi fu mai dato di comprendere pienamente, ma egli dichiarava di essere uno swedenborghiano [...]” Ivi, p. 105. E ancora: [Un editore newyorchese diceva di HJS] “Non ho mai potuto comprendere James. Mi sembra che egli si sforzi continuamente di provare che non c’è differenza tra il bene e il male; senza dubbio, se egli ha una preferenza tra i due, è per il male”. Ivi, p.17. 22 Anche la madre di William fu partecipe attivamente agli entusiasmi di Henry James per il fourierismo: Il padre e la madre di William si convertirono alla dottrina di Fourier, ed essi tennero spesso nella propria casa conversazioni a questo proposito in compagnia di personaggi come Albert Brisbane , in America uno dei seguaci più ferventi di Fourier, Parke Godwin, editore dell’Evening Post, e William Cullen Bryant, l’editore della Post. G. W. Allen, op. cit., p. 13. 23 TCWJ, p. 28. Cfr. R. W. Gladish, Swedenborg, Fourieran the America of the 1840s, Swedenborg Scientific Association, Bryn Athyn 1983 e C. J. Guarneri, The Utopian Alernative; Fourierism in Nineteenth-Century America, Cornell University Press, Ithaca 1993. 24 Cfr. TCWJ I, pp. 31-32.
Anteprima della tesi: William James, filosofo della libertà, Pagina 8

Preview dalla tesi:

William James, filosofo della libertà

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Federico Riva
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Francesco Moiso
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 510

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

charles darwin
charles peirce
determinismo
evoluzionismo
filosofia morale
indeterminismo
libertà
pragmatismo
stroia della filosofia
william james

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi