Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un protocollo MAC multicanale per reti wireless ad-hoc

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Capitolo 1. Introduzione noto un telefono cellulare diventa inutilizzabile al di fuori del raggio di copertura dei ripetitori della rete a cui appartiene. La nuova sfida inve- ce dei dispositivi wireless consiste nel riuscire a comunicare tra di loro senza avvalersi dell’ausilio di una architettura fissa. In quest’ottica ogni terminale mobile assume il doppio ruolo di host e di router, cioè di instra- datore di pacchetti, e si viene quindi a creare un schema collaborativo in cui ogni nodo partecipa in maniera attiva allo scambio di informazioni. Una rete composta come in questo caso di nodi mobili intelligenti, cioè in grado di organizzarsi autonomamente, viene definita rete wireless ad hoc. L’adozione di una rete wireless porta ad una considerevole serie di vantaggi tra cui una semplice e rapida messa in opera data l’assenza di un’infrastruttura fissa, la tolleranza a guasti in quanto l’organizzazione non è affidata a pochi nodi critici come nelle reti wired ed infine una struttura altamente scalabile. D’altro canto esistono anche diverse problematiche connesse a questa tipologia di reti e in gran parte legate alla mobilità degli host. Diventa particolarmente complesso, ad esempio, instaurare una connessione stabi- le multi-hop, ossia che coinvolge più nodi, tra host che possono cambiare la loro posizione in maniera del tutto indipendente uno dall’altro. In questo scenario diventano frequenti attivazioni e cadute di link mono e bidirezionali causando continui cambiamenti nella topologia della rete. Essendo un sistema totalmente distribuito, si può verificare che due o più host trasmettano contemporaneamente generando delle interferenze sul canale 1 o collisioni. Il fenomeno delle collisioni nelle reti wireless si verifica in ricezione, cioè quando un host riceve contemporaneamente due o più segnali sovrapposti, originati da mittenti diversi, che risultano pertanto impossibili da interpretare. Le collisioni quindi compromettono e rallentano le trasmissioni, sprecando energia e banda a disposizione. Un altro problema riguardante le reti wireless ad hoc è rappresentato dal consumo energetico dei terminali mobili. Soprattutto in mancanza di uno schema centralizzato di controllo delle comunicazioni, non è detto che le trasmissioni tendenzialmente abbiano un esito positivo, ad esem- 1 Con questo termine si indica l’entità logica di comunicazione che permette a due o più host di scambiarsi informazioni

Anteprima della Tesi di Stefano Massera

Anteprima della tesi: Un protocollo MAC multicanale per reti wireless ad-hoc, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Stefano Massera Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2187 click dal 17/09/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.