Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un protocollo MAC multicanale per reti wireless ad-hoc

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Capitolo 2. Protocolli MAC per reti wireless pagazione delle onde radio può essere ostacolata dalla presenza nell’am- biente di strutture solide come pareti e simili che amplificano l’effetto del decadimento del segnale. La maggior parte dei dispositivi wireless per questioni fisiche e d’im- plementazione, vengono costruiti in modo che possano lavorare solo in modalità half-duplex. Questo significa che non sono in grado di trasmet- tere e ricevere contemporaneamente. Ad esempio risulta impossibile per un dispositivo che sta trasmettendo rilevare una collisione. Questo è uno dei fattori vincolanti che condiziona maggiormente la progettazione di protocolli MAC per reti wireless. Sempre per questo motivo, in questa classe di protocolli si definiscono meccanismi di Collision Avoidance,vi- sto che i tradizionali sistemi di Collision Detection usati dalle reti wired non sono applicabili. Pertanto si cerca di adottare delle tecniche rivolte a prevenire le collisioni, diminuendo la probabilità delle loro occorrenza a priori, visto che non si è sempre in grado di rilevarle. 2.1.1 Cattura Uno dei fenomeni tipici delle trasmissioni wireless è l’effetto cattura. Capita quando due o più dispositivi trasmettono verso lo stesso desti- natario. In questo caso il segnale ad essere catturato dal ricevente sarà quello con potenza residua più alta, mentre gli altri verranno ignorati. La diversa potenza residua di ricezione di un segnale dipende dalla distanza alla quale si trova il ricevente rispetto al trasmittente e dalla potenza trasmissiva utilizzata da quest’ultimo. L’effetto cattura può facilmente tramutarsi in collisione nel caso di cui il ricevente si trovi pressoché equi- distante dai generatori del segnale e le potenze di trasmissione utilizzate siano le stesse. È da notare che tutte le trasmissioni effettuate con un dispositivo ad onde radio sono intrinsecamente in broadcast. Infatti tutti i nodi nel raggio di azione del mittente ricevono le sue trasmissioni anche se queste hanno espressamente indirizzi di unicast. Di conseguenza una qualsiasi trasmissione anche se indirizzata ad uno specifico host può interferire con qualsiasi altra di un nodo vicino. Questa proprietà provoca l’impegno del

Anteprima della Tesi di Stefano Massera

Anteprima della tesi: Un protocollo MAC multicanale per reti wireless ad-hoc, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Stefano Massera Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2187 click dal 17/09/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.