Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I numeri sono un'opinione?

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Le maggiori difficoltà del nuovo Governo sono condensate attorno alla preparazione della legge Finanziaria, poiché si sente la necessità sia di non deludere i propri elettori sia di garantire il risanamento dei conti pubblici: appare subito evidente come i modelli utilizzati da Berlusconi nell’amministrare le sue aziende non soddisfino le esigenze di un esecutivo. Infatti le problematiche legate al mondo della politica richiedono interventi anche nel campo sociale, oltre che economico. Le prime proposte riguardano il condono fiscale ed edilizio, per soddisfare la piccola e media borghesia; il condono edilizio è volto ad aumentare anche il consenso tra gli abusivi poveri, in particolare al Sud. La questione del risanamento viene affrontata soprattutto con tagli consistenti alle pensioni, ma tale proposta risulta alquanto impopolare, specialmente negli ambienti legati ai sindacati: Cgil, Cisl e Uil organizzano uno sciopero generale il 14 ottobre ed una manifestazione il 12 novembre, da molti giudicata come la più imponente dal dopoguerra. In seguito Governo e sindacati giungono ad un accordo sulle pensioni, la cui riforma viene sostanzialmente stralciata dalla Finanziaria. I punti principali dell’intesa riguardano la cancellazione delle penalizzazioni per le pensioni d’anzianità e la possibilità di andare in pensione dal giugno ’95 per i lavoratori con 35 anni di retribuzione. In seguito a ciò i sindacati revocano lo sciopero previsto per il 2 dicembre. Da ricordare, invece, la protesta degli studenti, concretizzatasi in diversi cortei. Oltre al successo dei sindacati, altri eventi introducono elementi di crisi nella maggioranza. Al primo turno delle elezioni amministrative parziali, il 20 novembre, arretrano Forza Italia e An e crescono invece Pds e Popolari, le cui alleanze trovano il consenso dell’elettorato. Il 22 novembre Berlusconi riceve dai magistrati di Milano un avviso di garanzia per concorso in corruzione, riguardo all’inchiesta su somme pagate a membri della Guardia di Finanza. Il presidente del Consiglio respinge le accuse e

Anteprima della Tesi di Emanuele Dequarti

Anteprima della tesi: I numeri sono un'opinione?, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Emanuele Dequarti Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1633 click dal 27/09/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.