Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ricerca e provocazione come vie della fabbrica teatrale: il percorso artistico di Steven Berkoff

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 mette in scena con gli allievi Hamlet, Macbeth e Midsummer Night’s Dream. Tony Sher, suo allievo e poi suo attore, parla del Berkoff-insegnante: “Era solenne, sogghignante, metà umano e metà animale; ci offuscava, ci spaventava, per fortuna ero uno dei suoi favoriti. Ha messo in scena una versione del Midsummer Night’s Dream: una visione violenta, divertente, sensuale, in cui recitavo il demoniaco Puck. Questo spettacolo è stato rivelatorio: c’era qualcosa di maledettamente non-inglese nel regista, in cui potevo identificarmi; provenivamo dalla stessa stirpe – ebrei dell’Est – e c’era anche qualcosa di africano; Berkoff ci esortava a utilizzare i nostri corpi con una grande forza muscolare, e lo dimostrava lui stesso per tutto il tempo: un fulmine d’energia sembrava salire su dal suolo, caricare i suoi arti ed esplodere nell’aria attorno a lui. Mi piaceva questo. Lo volevo. Mi ha influenzato fortemente.” (Sher 2003). Nonostante la grande ammirazione che Berkoff nutre per Peter Brook xii , il loro incontro non è dei più positivi, e dopo un’estenuante audizione per Oedipus, l’attore viene scartato: “Cos’era successo? (Brook) ha sospettato che sarei potuto essere un problema, e che sapevo un po’ troppo?!” (FA, 118). Ma Berkoff è ormai abituato ad audizioni catastrofiche, come quella del ‘63 per Laurence Olivier, a cui scrive una violenta lettera di lamentela per il modo brusco in cui era stato trattato (“E mi aspettavo anche che mi rispondesse, lui il mio idolo!” FA, 24). Dal 1960 al 1968, Berkoff ha lavorato soltanto diciotto mesi: “Come attore, hai poca scelta riguardo il modo in cui verrà tracciato tuo futuro. Devi accettare le strade che ti vengono offerte – SE te ne vengono offerte – e devi adeguare i tuoi sogni durante il percorso. (…) Vorresti fuggire, senti di

Anteprima della Tesi di Luisa Ricci

Anteprima della tesi: Ricerca e provocazione come vie della fabbrica teatrale: il percorso artistico di Steven Berkoff, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luisa Ricci Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2630 click dal 05/10/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.