Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Discrezionalità fiscale in una unione monetaria. Il caso dell'Unione Monetaria Europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

I l caso dell’Unione Monetaria Europea, perseguita in via autonoma e a prescindere dall’unione politica, presenta in sØ un alto grado di interesse per l’approfondimento delle tematiche e anche delle contraddizioni comportate da un’unione monetaria in generale. Infatti, un’unione monetaria completa tra diversi stati nazionali può essere vista come una scelta di efficienza che sfrutta i vantaggi dell’economia di scala dell’offerta di moneta, bene pubblico caratterizzato da notevoli esternalità positive. L’adozione di una valuta comune comporta come condizione essenziale l’accentramento delle decisioni di politica monetaria a livello dell’unione, dal momento che le singole banche centrali nazionali non sarebbero piø in grado di controllare la base monetaria e quindi di porsi e conseguire obiettivi di politica economica in modo autonomo. Un analogo accentramento non è invece previsto per quanto riguarda le politiche fiscali, di cui gli stati nazionali rimangono competenti. La perdita della sovranità in ambito monetario può

Anteprima della Tesi di Lidia Filippi

Anteprima della tesi: Discrezionalità fiscale in una unione monetaria. Il caso dell'Unione Monetaria Europea, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lidia Filippi Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2567 click dal 08/10/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.