Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

11 Settembre 2001 "Per non dimenticare"

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Ancora oggi non è chiaro quale elemento strutturale possa aver portato al collasso della costruzione, se hanno ceduto i pilastri perimetrali in acciaio, le travi orizzontali o il nucleo centrale. Semplificando potremo affermare che con molta probabilità si sono deformate, a causa del calore intenso, le travature reticolari dei solai ed i loro perni di connessione, in altre parole tutto quel sistema strutturale che connette i pilastri esterni con il nucleo interno dello scheletro, di conseguenza le lastre di cemento dei solai sono crollate l’una sull’altra con un effetto “domino”, facendo così precipitare a terra l’intera torre. Le Twin Tower sono quindi crollate implodendo su se stesse, danneggiando pertanto, in modo rilevante, solo un ristretto numero di edifici circostanti. 1.5) I precedenti Il complesso del World Trade Center era già stato in precedenza preso di mira dai terroristi. 7 La mattina del 6 febbraio 1993 un furgone giallo Econoline Ford, della società di autonoleggio Ryder, esplose fragorosamente nei garage sotterranei del Wtc, causando la perdita di sei vite umane ed il ferimento di altre 1042 persone, più di quante non ce ne fossero mai state in qualsiasi altro attentato della storia degli Stati Uniti. Le due torri oscillarono pericolosamente a causa del tremendo spostamento d’aria, ma fortunatamente non vi furono seri danni alle strutture portanti. Di quel tragico attentato fu accusato il kuwaitiano Ramzi Yousef, conosciuto come “Rashid”, terrorista particolarmente spietato, buon esperto di esplosivi ed in qualche modo collegato ad Osama bin Laden, come fu accertato dalle successive indagini. Secondo i servizi segreti pachistani, i due si conobbero nell’estate del 1991 a Peshawar, nel Pakistan nord occidentale, (città di confine dove era solito che i militanti delle varie fazioni girassero per strada armati fino ai denti con fucili d’assalto AK 47, bombe a mano e quant’altro), durante un incontro organizzato da Abdurajak Abubakar Janjalani, il fondatore del gruppo terroristico filippino Abu Sayyaf. 8 7 Cfr. S. REEVE, I nuovi sciacalli, RCS Libri, 2001, pp.7-30. 8 Ibidem, pp.192-193.

Anteprima della Tesi di Franco Pallassini

Anteprima della tesi: 11 Settembre 2001 "Per non dimenticare", Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Franco Pallassini Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9687 click dal 16/11/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.