Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione della ricerca scientifica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 1.2 – La crescita nei paesi in via di sviluppo e nei paesi industrializzati Come evidenziato dal paragrafo precedente, nel corso del tempo le teorie sulla crescita economica hanno sottolineato sempre di più il legame tra conoscenza, progresso tecnico e sviluppo economico. Tuttavia, conoscenze ed innovazioni tecniche possono essere ottenute da un paese non solo tramite una propria attività di ricerca e sviluppo direttamente finalizzata ad ottenerle, ma anche acquisendole da coloro che già ne sono in possesso. Le nazioni che hanno iniziato un percorso di crescita economica, ma che non hanno ancora raggiunto un livello di benessere paragonabile a quello dei paesi maggiormente sviluppati, conducono ricerca prevalentemente su conoscenze tecniche già diffuse altrove, con l’intento di introdurle con successo anche nel proprio paese. L’acquisizione di conoscenze dall’esterno consente un notevole risparmio di costi in ricerca e sviluppo, infatti si acquisisce una tecnologia già funzionante senza doversi sobbarcare tutte le spese che ha sostenuto colui che per primo l’ha sviluppata (costi per tentativi falliti, etc.); inoltre vi è un risparmio in ordine di tempo, perché se ne conoscono già gli usi, i limiti, gli eventuali pericoli. Se una nuova tecnologia viene introdotta nei modi e nel contesto adatti è quindi probabile che produrrà effetti molto positivi, spesso addirittura maggiori di quelli che aveva prodotto quando era stata utilizzata per la prima volta (perché la tecnologia è stata intanto perfezionata dall’esperienza) e in tempi più rapidi. Questo fenomeno è stato riscontrato in paesi come la Germania, l’Italia e il Giappone del dopoguerra i quali, disponendo di un adeguato capitale umano, poterono rapidamente acquisire macchinari e tecniche da paesi più avanzati e godere per qualche decennio di altissimi tassi di crescita. In tempi più recenti si può ricordare il caso della Corea del Sud, delle altre tigri asiatiche e, soprattutto, quello della Cina, che negli ultimi 20 anni è stata protagonista di uno sviluppo prodigioso. Gli elementi di queste storie di successo sono, oltre alle tecniche importate, anche il sistema efficiente, istruito e laborioso che ne sta alle spalle. L’acquisto di tecnologia e conoscenze dall’esterno ha dei costi di acquisizione il cui peso si fa sentire in modo sempre più rilevante mano a mano che il paese si avvicina al livello di benessere dei paesi più sviluppati. Se, a questo punto, non viene impostata una propria politica della ricerca, rivolta verso tecniche innovative, ossia non più una ricerca di semplice studio e adattamento di tecniche già note, allora quella nazione non

Anteprima della Tesi di Marco Seeber

Anteprima della tesi: La valutazione della ricerca scientifica, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Seeber Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4348 click dal 05/10/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.