Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo di software Java ad alte prestazioni e realizzazione di una suite di benchmarks per J2ME e J2SE orientati al DSP

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1 - Il linguaggio Java e la Java Virtual Machine D’altra parte sono stati definiti, poi, dei superset di API, sviluppati appositamente per le workstation ed i mainframe, e che hanno portato alla creazione della Java Platform Enterprise Edition. In definitiva, quindi, considerando anche la Java 2 Standard Edition, che è dedicata ai desktop, si hanno i seguenti tre principali set di API:  La Enterprise Edition;  La Standard Edition;  La Micro Edition. Nel caso di maggior interesse, che è quello della Java 2 Standard Edition (concepita per l’utilizzo su desktop), il set base di librerie disponibili è detto Standard (o Base) API, mentre quello considerato opzionale è chiamato Standard Extension API. Quest’ultimo include servizi come: telefonia, e-commerce, audio, video, grafica 3D, ecc. e molte delle librerie sono anche incluse nella versione Enterprise Edition. Diamo uno sguardo all’interno della piattaforma Java illustrata nella seguente figura. Come si è detto, essa è composta da due parti principali che qui definiamo brevemente: la Java Virtual Machine e le Java API:  La Java Virtual Machine: è una macchina astratta che può essere implementata per via software o hardware (JavaChip). Nel primo caso, l’interfaccia di porting e l’adattatore facilitano il suo trasporto verso nuovi sistemi operativi senza la necessità di dover completamente ricompilare il codice. Alla Java Virtual Machine è interamente dedicata una delle prossime sezioni;  Le Java API: formano un’interfaccia standard ed indipendente dal sistema sottostante per le applets e le applicazioni sviluppate in Java e sono realizzate in modo da fornire al programma utente l’accesso alle risorse anche attraverso i metodi nativi (come si può vedere nella figura successiva). Sull’utilizzo dei metodi nativi nelle applicazioni Java si tornerà ampiamente più avanti.

Anteprima della Tesi di Leonardo Minnozzi

Anteprima della tesi: Sviluppo di software Java ad alte prestazioni e realizzazione di una suite di benchmarks per J2ME e J2SE orientati al DSP, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Leonardo Minnozzi Contatta »

Composta da 268 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3529 click dal 12/10/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.