Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Opzioni per il recupero energetico dei rifiuti del settore legno arredamento nel comprensorio industriale Pesaro Urbino

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 recupero energetico degli scarti di lavorazione del legno, come ad esempio lo studio svolto dall ENEA per il distretto del legno-arredo della provincia di Treviso. Stanti queste premesse, emerge come, sia la problematica dello smaltimento dei rifiuti industriali, sia i problemi energetici, siano di pertinenza propria di una facolt di Scienze Ambientali, quale quella di Urbino, che Ł per di piø radicata all interno di tale realt industriale; con il presente lavoro di tesi si vogliono affrontare tali problematiche con il conseguimento dei seguenti obbiettivi: • analisi delle dimensioni del settore industriale del legno e del mobile nella provincia di Pesaro e Urbino e tentativo di valutazione oggettiva e attendibile di stima della produzione dei rifiuti, del medesimo settore, che possono essere trattati; • affrontando la problematica della termovalorizzazione dei rifiuti, in particolare di origine industriale, si Ł ritenuto opportuno fornire un inquadramento dell evoluzione normativa Italiana ed Europea connessa agli impianti, alle emissioni nonchØ al mercato elettrico; • analisi ed individuazioni delle migliori tecnologie disponibili per un impianto di termovalorizzazione, in particolare le tipologie di forno, le tecnologie per il recupero energetico e le varie componenti della sezione di abbattimento fumi; • analisi delle caratteristiche chimico - fisiche del rifiuto, in particolare quelle in relazione con i parametri di combustione, valutazione quali quantitativa delle emissioni, di alcuni composti, che dovranno essere trattate; • prima stima delle possibilit di recupero termico ed elett rico dai rifiuti dell industria del legno e del mobile e possibili utilizzi di tali forme di energia; • valutazione delle possibili emissioni in atmosfera, in seguito al recupero energetico da scarti legnosi, di biossido di carbonio e biossido di zolfo e confronto con le emissioni da combustibili fossili. Il lavoro di tesi Ł stato organicamente suddiviso in quattro parti: • PARTE PRIMA: Raccolta ed elaborazione dati per il sett ore legno arredamento nel comprensorio industriale di Pesaro e Urbino (Capitoli 1, 2, 3 e 4), nei quali si Ł valutata l incidenza del settore in provincia e stimata la produzione di rifiuti; • PARTE SECONDA: Quadro normativo di riferimento (Cap itolo 5), nel quale si Ł esaminata la normativa Italiana ed Europea di riferimento; • PARTE TERZA: Opzioni impiantistiche (Capitoli 6, 7, 8, 9 e 10), in questa parte si Ł analizzato lo stato dell arte delle tecnologie disponibili, si sono valutate alcune possibili configurazioni impiantistiche e si Ł stimata l entit de i possibili recuperi energetici;

Anteprima della Tesi di Nicola Benni

Anteprima della tesi: Opzioni per il recupero energetico dei rifiuti del settore legno arredamento nel comprensorio industriale Pesaro Urbino, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Ambientali

Autore: Nicola Benni Contatta »

Composta da 184 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1782 click dal 12/10/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.