Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mercato italiano degli stock futures

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.1 ORIGINI STORICHE DEL MERCATO DEI FUTURES Le origini storiche dei mercati dei futures si possono far risalire al Medio Evo. Essi nacquero per soddisfare le necessità di agricoltori e mercanti di coprirsi dai rischi derivanti dalle fluttuazioni dei prezzi. Il problema del rischio di fluttuazione dei prezzi delle materie prime coinvolgeva varie figure contraenti: il produttore, il commerciante e l’utilizzatore, i quali ovviamente cercavano di trarre un vantaggio economico dalla funzione svolta, e generalmente evitavano il più possibile l’alea della speculazione. Nessuno di essi poteva però sottrarsi alle perdite provocate dal ribasso dei prezzi, quando possedevano giacenze di materie prime o di prodotti lavorati. Per porre rimedio a queste fluttuazioni occorreva far ricorso a vendite con consegne differite, trasferendo sui compratori i rischi di fluttuazione dei prezzi. Affinché i detentori di giacenze di merci potessero “immunizzarsi” dal rischio di ribasso dei prezzi occorreva perciò che esistessero compratori disposti a farsi carico di tale rischio, acquistando appunto per futura consegna. Costoro non potevano certo essere gli utilizzatori, sicuramente non inclini alla speculazione, e perciò occorreva che un terzo operatore, inserendosi nella filiera commerciale fra il produttore di materie prime e l’utilizzatore, assumesse in proprio i rischi mercato. Questo personaggio è lo speculatore, che mette a rischio i propri capitali per trarre vantaggio dai movimenti dei prezzi: è la logica del “forte rischio, forte guadagno “, che in ogni epoca ha sempre raccolto vaste schiere di adepti. 9

Anteprima della Tesi di Michele Di Dio

Anteprima della tesi: Il mercato italiano degli stock futures, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michele Di Dio Contatta »

Composta da 200 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2607 click dal 28/10/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.