Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetti della polarizzazione elettrica del titanio su cellule ossee

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 Corrosione dei materiali metallici 3 strato (di spessore di alcuni nanometri). Questa differenza di potenziale ϕM - ϕS si chiama tensione dell’elettrodo. Lo stato di equilibrio elettrochimico si esprime mediante la reazione: M z+ + ze - ÅI 0 ÆM È fondamentale sottolineare che questo equilibrio corrisponde effettivamente all’esistenza simultanea di due reazioni aventi senso inverso, che avvengono con velocità uguali ed opposte. Il- flusso di elettroni e - e di ioni M z+ che ne risulta corrisponde a due correnti elettriche uguali ed op- poste la cui intensità I0 è chiamata intensità di corrente di scambio. L’equilibrio è quindi il risultato dello stabilirsi di una differenza di potenziale ϕM - ϕS ad un valore tale che i due flussi siano esattamente identici. All’equilibrio la corrente totale è nulla: l’elettrodo è isolato. In effetti, è impossibile misurare o calcolare le tensioni assolute d’elettrodo e si costretti a misurar- le rispetto ad un elettrodo di riferimento a potenziale fissato, formando così un elemento galvani- co: si definisce in tale modo una tensione relativa di elettrodo. L’elettrodo di riferimento conven- zionalmente accettato dalla comunità scientifica è l’elettrodo ad idrogeno (Standard Hydrogen Elec- trode): Pt, H2 (1 atm)|H+,aH+=1 costituito da platino(platinato) a contatto con una soluzione acida di attività unitaria in ioni H+ (in effetti H3O + ). La tensione di elettrodo dell’elettrodo SHE è nulla per convenzione. In effetti l’elettrodo SHE è di impiego troppo delicato, e, per le misure pratiche, è normalmente so- stituito da altri elettrodi di riferimento: ad esempio l’elettrodo a calomelano saturo (SCE) ha una tensione di +0.2415 rispetto quella dello SHE. Nel caso dell’elettrodo semplice M|Mz+ corrispondente all’equilibrio M z+ + ze - ÅÆM la tensione d’elettrodo dipende dalla natura del sistema M|Mz+, dall’attività degli ioni Mz+ in solu- zione e dalla temperatura. La tensione d’elettrodo è data dalla equazione di Nernst denominando con la tensione relativa di e- lettrodo, si ha:

Anteprima della Tesi di Amos Balzarini

Anteprima della tesi: Effetti della polarizzazione elettrica del titanio su cellule ossee, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Amos Balzarini Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1808 click dal 20/10/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.