Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Lavoro dei minori e l'Apprendistato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 1.1. Tutela speciale del minore. Si è detto che l’articolo 37 della Costituzione introduce una tutela “differenziata” dei lavoratori minori rispetto agli adulti. La necessità di garantire questa tutela è espressamente sancita, come si è visto, dal combinato disposto di cui alla prima parte del terzo comma, che testualmente dispone: “la Repubblica tutela il lavoro dei minori con speciali norme” e dal secondo comma, per il quale “la legge stabilisce il limite minimo di età per il lavoro salariato”. Dalla commistione di queste due affermazioni di principio si desumono le caratteristiche fondamentali che deve possedere la normativa di attuazione e che si sostanziano da un lato “nell’obiettivo della parità rispetto al lavoro maschile” e, dall’altro, nella “esigenza di tener conto della specificità della situazione minorile”. 7 L’esigenza sottesa a questi punti cardine della garanzia è sicuramente quella di assicurare la massima salvaguardia allo sviluppo psico-fisico e culturale dei minori, attraverso lo strumento, individuato dalla stessa Costituzione, della definizione dell’età minima di ammissione al lavoro, cui deve far seguito la previsione di adeguati strumenti di protezione. 7 TREU, Commento ai commi 2° e 3° dell’art. 37 Cost., cit.

Anteprima della Tesi di Lorenzo Fabri

Anteprima della tesi: Il Lavoro dei minori e l'Apprendistato, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Lorenzo Fabri Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5109 click dal 20/10/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.