; Skip to content

Celle - Milano prima tappa Le Villi. Giacomo Puccini e la sua prima opera

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 chiese lucchesi, sue committenti. Antonio fu testimone nella sua lunga vi- ta delle trasformazioni musicali avvenute in Lucca, finchØ le vicende poli- tiche Europee non le mutarono 6 . Durante gli studi a Bologna, Antonio co- nobbe la bellissima Caterina Tesei (1747-1818), anche lei musicista 7 , e la sposò nel 1771. Dalla loro unione nacque Domenico Vincenzo (1772 - 1815) che seguì lo stesso percorso di studi dei suoi avi; all’Accademia di Bologna fu allievo di Stanislao Mattei 8 , che lo educò nella tecnica con- trappuntistica sfoggiata in seguito nelle composizioni dedicate a Papa Pio VII 9 . Domenico padroneggiò anche un nuovo campo musicale, quello o- peristico, per il quale studiò a Napoli 10 . Dal 1799 al 1805 la vita musicale in Lucca andò avanti a scosse, fino a che, con l’avvento dei Baciocchi, 11 fu soppressa la Cappella di Palazzo, che esisteva da due secoli e mezzo, gettando nello sconforto i musicisti lucchesi. Proprio a questa mancanza di punti di riferimento, oltre che probabilmente a una certa inclinazione personale, è dovuta l’eccentricità della figura di Domenico, rispetto agli altri compositori della sua famiglia; è l’unico a cimentarsi in piø generi, dalla musica sacra a quella da camera, dall'opera 12 al concerto. La sua at- tività di concertatore è legata alla direzione presso il teatro di corte (gen- sti che inneggiavano alla libertà della democrazia e alla moralità. Giacomo, Antonio e Dome- nico come maestri di Cappella della Serenissima Repubblica di Lucca e direttori della Cappella Palatina scrissero per le Tasche. 6 Nel 1799 arrivarono i francesi, e dopo un alterno avvicendarsi politico Lucca diviene un prin- cipato napoleonico sotto l’egida dei Baciocchi (1805-1814.) 7 Proveniente da una famiglia bolognese di musicisti (Angelo e Valerio Tesei), era una valente compositrice e suonatrice di organo; leggiamo di lei sullo Zibaldone del violinista sodale (compagno-socio) dei Puccini, abate Chelini: bravissima suonatrice di Piano-Forte, fu d’essa che portò in Lucca l’arte, la maniera e, il portamento della mano per eseguire con facilità le sonate piø diffi- cili, delle quali cose in Lucca non ve n’erano idea alcuna. Anche la sorella di Domenico, Isabella, è stata una celebre pianista; di lei sappiamo che dava lezioni di musica negli educandati di Luc- ca. 8 Stanislao Mattei (1750 –1825) insegnò anche a Rossini e Donizetti. 9 Ne è un esempio Domini est Terra a sedici voci con due orchestre, Laudate pueri ed Ecce Sacerdos. 10 Gli studi di Napoli lo perfezionarono sul bel canto; ne sono un esempio, i suoi Salmi per vo- ce e orchestra. 11 I Baciocchi si insediarono a Lucca nel 1805 per volere di Napoleone. Soppressero la Cappel- la di Palazzo nell’ambito dei provvedimenti per il taglio della spesa pubblica. Domenico Puc- cini fu nominato da Elisa Baciocchi, vera governante della città, maestro di Cappella da Came- ra, istituita con l’intento di rianimare la musica in città. Elisa Baciocchi, amava molto l’opera italiana e Domenico per compiacerla si cimentò nel genere operistico, a quel tempo piø popo- lare e redditizio. Il regno dei Baciocchi terminò nel marzo 1814 quando il congresso di Vienna consegnò la Toscana ai Borboni di Parma. 12 Compose le opere: Frecce d’Amore, il suo primo successo, un’opera pastorale, L’Ortolanella (Lucca 1800), La scuola dei tutori (Lucca, Teatro Castiglioncelli 1813), Il trion- fo di Quinto Fabio (Livorno, Teatro Floridi 1810) fu replicata a Bologna (1811) con la dire- zione di un giovane di nome Rossini, La Moglie Capricciosa, Il Ciarlatano o I finti Savoiardi (Lucca Teatro Castiglioncelli 1815) fu l’opera che lo fece salire alla ribalta.
Anteprima della tesi: Celle - Milano prima tappa Le Villi. Giacomo Puccini e la sua prima opera, Pagina 6

Preview dalla tesi:

Celle - Milano prima tappa Le Villi. Giacomo Puccini e la sua prima opera

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Lidia Cerri
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo
  Corso: Scienze e tecnologie delle arti figurative, musica, spettacolo e moda
  Relatore: Concetta  D'Angeli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 88

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

lucca
giacomo puccini
sorelle puccini
le villi
libretti opera
prima opera puccini
antenati puccini

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi