; Skip to content

Il coinvolgimento della Cia e degli ulteriori attori nella guerra per procura anti-Urss in Afghanistan

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 A poco a poco i tentennamenti e la debolezza del re non seppero impedire l‟erosione dei principi democratici da lui istituiti. Non aveva l‟energia sufficiente a favorire i governanti più onesti e capaci: ben cinque primi ministri si successero nel tentativo di governare, fino al 1973. Inoltre la cattiva gestione politica e degli aiuti stranieri nel periodo di siccità e carestia avevano provocato nel 1972 la morte di 100.000 afgani, colpa che ricadde sul genero del monarca, il generale Abdul Wali. Nel 1973 un gruppo di ufficiali capeggiato da Mohammad Daoud, che dal 1953 al 1963 era stato un efficiente Ministro degli Esteri, ma che con l‟esperienza democratica del re era stato escluso dal governo, attuò un colpo di stato proclamando la fine della monarchia e la nascita della repubblica. Daoud governò col pugno di ferro. Vennero promulgate diverse riforme sociali tra cui la tutela dei diritti delle donne che furono incoraggiate a togliersi il velo. Daoud si trovò stretto tra due fuochi: la società afgana era refrattaria alla modernizzazione ed era soggetta alla propaganda sostenuta dai movimenti islamici pakistani, inoltre c‟erano i comunisti che volevano più riforme socialiste e più intesa con l‟U.R.S.S. nonostante la dottrina marxista non facesse breccia in un paese non ancora industrializzato. L‟analfabetismo era elevato e gli afgani non sapevano cosa fosse il comunismo. Inoltre appartenevano tutti alla religione mussulmana: 85% sunniti, 15% sciiti. In ogni caso, nonostante fosse stato il sostegno del P.D.P.A. a portarlo al potere, egli era tutt‟altro che un docile strumento nelle mani dei sovietici e tantomeno un “principe rosso”. Nel 1975 Daoud aveva stabilito un Partito della Rivoluzione Nazionale ed abolito tutti gli altri partiti. The Residency incaricò i leader del P.D.P.A. d‟infiltrare la sua gente nel partito di Daoud per scovare il lavoro sovversivo dall‟interno. Il 25 aprile 1978 le autorità arrestarono Taraki, Babrak, Sha Wali e molti altri leader del partito. Il preludio all‟intervento miliare sovietico nel dicembre 1979 lo troviamo nel 1977 con la riunificazione delle due fazioni rivali del P.D.P.A.: il Parcham e il Khalq. L‟alleanza era fragile ed effimera ma contribuì al secondo putch militare, questa volta a scapito di Daoud, che nel tentativo di resistere fu ucciso insieme ai suoi familiari. La strage avvenne il 27 aprile 1978 e portò al potere il P.D.P.A. che a quel punto la C.I.A. e le potenze del blocco atlantico consideravano comunista e filo-sovietico. La fazione vincente della Saur, la Rivoluzione d‟Aprile, fu il Khalq, numericamente predominante nei confronti del Parcham, l‟ala più moderata. Venne così instaurata la Repubblica Democratica dell‟ Afganistan (D.R.A.). Dall‟aprile 1978 il nuovo presidente Nur Muhammad Taraki si trovò di fronte ad un avversario politico più abile di lui: Hafizullah Amin. Figura 2: la bandiera della D.R.A.
Anteprima della tesi: Il coinvolgimento della Cia e degli ulteriori attori nella guerra per procura anti-Urss in Afghanistan, Pagina 6

Preview dalla tesi:

Il coinvolgimento della Cia e degli ulteriori attori nella guerra per procura anti-Urss in Afghanistan

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Armenio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche
  Relatore: Pietro Neglie
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 106

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

stati uniti
iran
unione sovietica
egitto
afghanistan
osama bin laden
cia
carter
pashtun
gorbaciov
breznev
kgb
golfo persico
mujahiddin
isi pakistana
zia al haq
mi-6
ahmed sha massoud
tagiki
hekmatyar
stinger

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi