; Skip to content

L'Amministrazione Coloniale Italiana in Addis Abeba 1936 - 1941

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Già nella notte del 2 maggio il Duce potrebbe far occupare la città, raggiunta dalle truppe di colore del generale Gallina, ma per il dittatore era imperativo che le prime truppe ad entrare fossero nazionali. L’ingresso è così posticipato di tre giorni, lasso di tempo in cui perdono la vita nei disordini di Addis Abeba centinaia di persone. (Fatto gradito al governo di Roma, che non chiedeva di meglio che farsi attribuire a livello internazionale la patente di dispensatore di civiltà e di sicurezza). La capitale appare alle colonne di Badoglio alle 16 del 5 maggio 1936, come una conca racchiusa per due lati da una cinta di alture, coperta da un fitto bosco di eucalipti, dal quale spiccano le bianche case o scintillano i tetti di lamiera. Badoglio vi entra in auto, sotto una pioggia scrosciante scortato da un nugolo di motociclisti, attraversa il quartiere Cabanà, passando innanzi alle legazioni francese e tedesca, poi sale a Villa Italia (già ambasciata italiana) e issa il tricolore. La città è comunque nel caos, mentre Badoglio soddisfatto si corica, Bottai ispeziona i quartieri cui assumerà il governo civile l’indomani, e vede il poco edificante spettacolo di saccheggi, cadaveri, case distrutte. La responsabilità della città, da quando Haile Selassie ha deciso di raggiungere Gibuti, è stata affidata al direttore della municipalità; blatta Tecle, che aveva ricevuto ordini precisi di attendere gli italiani per il passaggio delle consegne, insieme al metropolita copto per l’Etiopia, l’egiziano abuna Cirillo. Il comandante della polizia locale, balambaras Abebè Aregai, futuro capo supremo della resistenza etiopica, aveva cercato di impedire con gli uomini della guardia imperiale (zabagnà), che i predoni si rifornissero di armi, ma senza successo. La via Maconnen, vetrina dei negozi più lussuosi della città, gestiti in maggioranza da europei, è investita da torme di banditi, da soldati sbandati delle armate sconfitte del fronte nord, da gruppi di galla (oromo), che riducono tutto in cenere ed uccidono chi si oppone ai saccheggi. Insieme ai negozi, vanno distrutti anche i palazzi imperiali, il palazzo delle poste, gli uffici della Croce Rossa etiopica, gli ospedali e perfino l’arco di trionfo dedicato all’imperatore. 4
Anteprima della tesi: L'Amministrazione Coloniale Italiana in Addis Abeba 1936 - 1941, Pagina 3

Preview dalla tesi:

L'Amministrazione Coloniale Italiana in Addis Abeba 1936 - 1941

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Tugnoli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Anna Maria Gentili
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

addis abeba
africa orientale
amedeo di savoia
amhara
amministrazione coloniale
badoglio
colonialismo
etiopia
fascismo
graziani
guerra chimica
immigrazione
imperialismo
leggi razziali
madamato
mussolini
musulmani
negus
razzismo
scioa
segregazione razziale
gas asfissianti
oromo
hailè selassiè

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi