; Skip to content

L'avventura di RT90. La voce intangibile di un popolo nel panorama radiofonico degli anni '90

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 realtà, l’ascoltatore chiede alla radio non un contenuto, un singolo programma, un appuntamento, da rispettare nella sua giornata, ma piuttosto di condividere un’emozione, di venire incontro a una sua richiesta di benessere. Quest’ascoltatore non vuole adeguarsi agli orari, vuole un flusso al quale collegarsi quando può o quando ne ha voglia. Le radio private “di flusso” degli anni Novanta sono la risposta a questo tipo di esigenza. Le varie emittenti selezionano un loro target, fascia d’età o etnica cui rivolgersi, indispensabili per accedere alle pubblicità. Quale sia l’esatta formula del flusso di ciascuna, con le lievi ma percettibili modifiche tra le varie fasce orarie e tra i vari giorni, rimane, ancora oggi, nell’ombra. Un po’ per la rarefazione delle piccole radio, un po’ per l’affermazione delle radio nazionali, la radio di flusso si è successivamente affermata come tratto distintivo della radiofonia commerciale e indirettamente, della cultura giovanile, e il termine è ormai radicato in ambiente radiofonico, in modo che sembra non se ne possa fare a meno. Esso rende perfettamente quel continuum ondulatorio di sensazioni e stati d’animo, di affabulazioni e di pensieri ricorrenti che il pubblico sente come necessario punto di riferimento per la propria vita di relazione. 7 1.2 La radio e il telefono: il fenomeno del 3131 7 Gennaio 1969. Sulle frequenze del secondo canale per la prima volta è possibile chiamare direttamente da casa e intervenire in diretta alla radio. Così inizia l’avventura del Chiamate Roma 3131, una vera e propria "trasmissione manifesto": due ore in diretta con gli ascoltatori, inviati a raccontare storie, casi e problemi personali, a chiedere consiglio e aiuto a quei “confessori laici” che facevano da tramite con esperti del settore o personaggi dello spettacolo. Non era la prima volta del telefono in radio, ma la prima volta che il telefono diventa strumento costitutivo, e non solo occasionale di un programma radiofonico. Per mezzo del telefono la radio inverte la direzione del messaggio, spostandone il centro di irradiazione e collocandolo, in tutto il territorio del paese. Una “tipografia del vissuto” densa di suggestioni, intrise di casi personali, richieste accorate, confessioni intime, appelli desolati; ma anche allietata da momenti più distesi e leggeri, persino inclini all’umorismo e che, non a caso, sembrano anticipare quell’idea della radio fatta dagli ascoltatori, base poi, della produzione delle emittenti “libere”. Come ha osservato Gianfranco Bettetini la radio inizia da allora a “mettere in scena una vera e propria performance continua della conversazione, della parola in libertà, della casualità e dell’apparente equivalenza di ruoli tra chi trasmette e chi riceve”. Senza 7 A. Semprini, “ Il flusso radiotelevisivo, France info e Cnn tra informazione e attualità”, Nuova Eri, Roma 1994
Anteprima della tesi: L'avventura di RT90. La voce intangibile di un popolo nel panorama radiofonico degli anni '90, Pagina 6

Preview dalla tesi:

L'avventura di RT90. La voce intangibile di un popolo nel panorama radiofonico degli anni '90

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Lucia Geremia
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze e tecnologie delle arti e dello spettacolo, Giornalismo
  Relatore: Paola Abbiezzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 84

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

radio
storia del settore radiofonico
la radio degli anni '90
le radio locali
radio triocola90
comunicazione e ascolto
funzioni della radio
il pubblico della radio
radio e tv
la nascita delle radio private o

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi