; Skip to content

La prospettiva citogenetica molecolare sull'origine del genoma umano

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
L’origine del genoma umano 3 esiste non solo fra organismi di specie diverse, ma anche fra organismi della stessa specie. (Darwin, 1871). La teoria evoluzionistica di Darwin si può considerare tale poiché, in accordo con la definizione di teoria, è derivata da osservazioni naturalistiche durate decenni ed elaborate alla luce di diverse discipline quali la biogeografia, la paleontologia, l’embriologia, la morfologia. Solo in seguito i ricercatori l’hanno rielaborata grazie all’apporto di nuove discipline quali la genetica, la biochimica molecolare, la genetica delle popolazioni, e all’introduzione di nuove tecniche come l’archeoantropologia molecolare che ha reso possibile una più accurata datazione dei reperti fossili umani. Tuttavia nonostante le prove sempre più numerose e specifiche a favore della teoria di Darwin, come la variazione della farfalla Biston betularia, dovuta a cambiamenti ambientali e come la selezione di ceppi batterici antibiotico- resistenti a dimostrazione della mutazione e della selezione naturale, non pochi continuano a negarne la validità scientifica (Lalli, 2005). Prima che Darwin pubblicasse il suo libro, nella valle del fiume Neander presso Düsseldorf, in Germania, vennero rinvenuti i fossili di un cranio e di alcune ossa degli arti appartenuti ad un essere sicuramente umano, ma dalle caratteristiche strutturali molto particolari (Arsuaga, 2001). Quel reperto inizialmente non venne interpretato su basi evolutive ed alcuni eminenti biologi del tempo ritennero potesse trattarsi dei resti di un uomo moderno, deforme o gravemente malato. Per altri, invece, si trattava di un soldato cosacco dell’esercito russo (le gambe arcuate erano la prova di una vita passata a cavallo) che aveva partecipato alla guerra contro Napoleone nel 1814 e che, stremato dalla stanchezza (le arcate sopraorbitarie prominenti erano il risultato del continuo aggrottamento delle sopracciglia per il dolore), si era rifugiato in una caverna dove aveva trovato la morte (Arsuaga, 2001). Successivamente, però, Thomas Henry Huxley (1862), amico e sostenitore di Darwin, lo interpretò correttamente. Si trattava di un individuo umano primitivo, e a cui fu dato il nome di “Uomo di Neanderthal” (Homo neanderthalensis). L’uomo di Neanderthal doveva essere un individuo tarchiato, alto circa un metro e mezzo, con un cranio di spessore abnorme, lungo e stretto, ma con una capacità notevole (oltre 1.500 cm³), superiore alla media dell’uomo attuale; esso presentava inoltre la fronte
Anteprima della tesi: La prospettiva citogenetica molecolare sull'origine del genoma umano, Pagina 3

Preview dalla tesi:

La prospettiva citogenetica molecolare sull'origine del genoma umano

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Antropologia biologica della Regione Mediterranea
  Autore: Marina Albrizio
  Tipo: Tesi di Master
Master in
Anno: 2008
Docente/Relatore: Roscoe Stanyon
Istituito da: Università degli Studi di Firenze
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 58

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bac-fish
cariotipo
creazionismo
evoluzionismo
facs
fish
marker order
neocentromeri
origine del genoma umano
primati
scimmie del nuovo mondo
scimmie del vecchio mondo
sintenia ancestrale
sky
teoria dell'orologio molecolare

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi