; Skip to content

Odio i Pink Floyd - il punk inglese in un pugno di documentari

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
79 loro stessi quando provano in sala, quando suonano dal vivo e la band salta dalla fiction al cinema del reale (per quanto possano essere “reali” dei musicisti) nell’arco di poche scene. Una sequenza in particolare, quella del live della band di Strummer al Rock Against Racism del ‘78, col protagonista del film, il roadie Ray Gange, che interviene nella stessa performance portando la fiction all’interno del “vero”, è in grado di creare un cortocircuito tra i due mondi, entrambi fittizi se vogliamo, quello del palcoscenico e quello davanti alla macchina da presa, dimostrando ancora una volta che il cinema punk, così come la musica, vorrebbe in un certo senso smascherare il ruolo del rocker irraggiungibile e deificato. Siamo con i Clash sul palco, dietro di loro, abbiamo il privilegio di conoscerli, di farci una chiacchierata con lo Strimpellatore al bancone di un bar parlando di politica con lui. Lester Bangs fornisce, in uno dei suoi articoli più belli, una visione di quello che hanno rappresentato i Clash per il mondo della musica, sottolineando la vicinanza della band ai fan, la spontaneità e il rifiuto del ruolo di divi: I Clash sono talmente impegnati che sono dei veri militanti. [...] Invitano regolarmente i loro fan a seguirli dopo i concerti e arrivano persino a farli dormire sul pavimento della loro stanza. [...] Ora, caro lettore, non so quanto tempo tu abbia passato nei paraggi di gruppi rock di primo piano - forse tu non sei d’accordo ma, nella maggior parte dei casi, meno tempo è, meglio è – ma ti garantisco che il modo in cui i Clash trattano i loro fan è talmente fuori dalla norma di quei rapporti da essere del tutto rivoluzionario. [...] Finalmente ci troviamo davanti a un gruppo che non solo propugna qualcosa di buono, ma lo mette anche in pratica, che invece di parlare di cambiamenti negli atteggiamenti sociali mette in pratica con la propria condotta il modello di una società davvero egualitaria. [...] Intorno ai Clash aleggia una sensazione [...] che è positiva in un modo che non ho mai percepito intorno a nessun altro gruppo, o quasi. [...] Un qualcosa di morale e modesto, che emana vitalità e realizzazione di sé.[...] Clash = modello per la Nuova Società, una società di gente normale. 151 È quello che si può vedere in una scena dei documentari The Clash: Westway to the World (Don Letts, 2000) e Il futuro non è scritto - Joe Strummer (Joe Strummer: The Future Is Unwritten, Julien Temple, 2007), in cui una sfilza di fan entra dalla finestra del camerino su invito dello stesso Strummer. Contro l’industria musicale, le montature pubblicitarie, il divismo o il buonismo, i Clash sbandierano l’arma dell’onestà. E il tentativo di molti documentari punk è in sostanza quello di restituire 151 Lester Bangs, Guida ragionevole..., op. cit., p. 317-337. Non la pensa così Jack Hazan, il regista di Rude Boy, che ad esempio dice di Joe Strummer: “He was completely amoral, I think. Nobody knew him. He was an enigma. He wanted to keep it that way, I believe. Very attractive, but you didn’t know who he was” (dal sito del giornale canadese “The Georgia Straight”).
Anteprima della tesi: Odio i Pink Floyd - il punk inglese in un pugno di documentari, Pagina 10

Preview dalla tesi:

Odio i Pink Floyd - il punk inglese in un pugno di documentari

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Davide Marino
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere
  Corso: Cinema, Televisione e Produzione Multimediale
  Relatore: Gino Scatasta
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 137

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cinema
punk
documentari
derek jarman
sex pistols
julien temple
clash
punkumentary
rockumentary
don letts

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi