Skip to content

Antitrust e professioni: il procuratore sportivo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Antitrust e professioni: il procuratore sportivo, Pagina 11
antitrust dall‟analisi, seppur sintetica, delle condizioni sociali ed 
economiche, nonché del contesto storico e politico che 
caratterizzarono gli Stati Uniti d‟America nell‟ultimo ventennio del 
22
diciannovesimo secolo. 
Tale analisi, infatti, si rende necessaria al fine di comprendere le 
motivazioni che portarono le istituzioni nord americane ad adottare 
proprio in quel determinato momento e con tali modalità una legge 
23
che a tutt‟oggi non è mai stata emendata, e che da oltre un secolo 
viene applicata e riconosciuta dalla Corte Suprema come uno dei 
24
pilastri legislativi dell‟ordinamento giuridico nord americano. 
Gli anni che immediatamente precedettero e seguirono 
l‟adozione dello Sherman Act sono stati decisivi per il sistema nord 
americano sia dal punto di vista economico che sociale, giacchè con la 
fine della guerra civile si passò rapidamente da una realtà rurale ad un 
25
contesto di industrializzazione che coinvolse larga parte del Paese. 
22 
Questa è l‟opinione di H. HOVENKAMP, Foreword: The Sherman Act’s First Century: A 
Historical Perspective, in Iowa Law Rev., 1988-1989, n.74, p.987, qui condivisa, in critica nei 
riguardi di coloro che trascuravano, nello studio dell‟antitrust, la prospettiva storica, 
dall‟Autore ritenuta invece fondamentale. L„Autore osserva in proposito che “Most antitrust 
symposia, however, are historically myopic-placing an extraordinarily large value on 
currency and little on development”. Condividono questa opinione L. SULLIVAN-W.S.GRIMES, 
in The Law of Antitrust: an integrated book, West Group, St. Paul, 2000, p. 25 ss., ove è detto 
che “Although arising from a basic aversion to abuse of power, the form and intensity of 
antitrust laws are shaped by each nation’s experience and history”. 
23 
Cfr. A. WALKER, op. cit., p. 3. 
24 
Cfr. D.F. TURNER, in Modern Law Rev., 1955, n.18, p.258 ss. secondo cui “The (n.d.r. 
Sherman) Act is still the central core of American economic philosophy. Protection of 
competition is the accepted policy”. 
25 
Gli storici hanno elaborato teorie differenti per spiegare tale passaggio. Tra esse, le più note 
sono tre e si focalizzano rispettivamente, sulla capacità imprenditoriale individuale, sulle 
dinamiche proprie dell‟organizzazione industriale e sul ruolo determinante del governo 
centrale. La prima impostazione, che è anche la più antica, di cui H. D. Lloyd fu uno degli 
esponenti di spicco (The Story of a Great Monopoly, in Lords of Industry 1910, p.1-46), 
attribuiva alla “imprenditorialità” di singoli individui, come il magnate delle ferrovie, Jay 
Gould e del petrolio, John D. Rockefeller, un ruolo determinante nella trasformazione 
industriale del paese. Successivamente, tale tesi fu abbandonata per la così detta robber baron 
thesis, (M. JOSEPHSON, The Robber Barons: The Great American Capitalist, 1861- 1901, 
1934); tuttavia entrambe le teorie sopra citate mancavano di obiettività, poiché si 
concentravano esclusivamente sulle singole capacità manageriali piuttosto che sull‟analisi 
delle condizioni economiche e sociali che contribuirono al loro successo. Con l‟inizio del 
ventesimo secolo si sviluppò quello che fu definito “institutional approach”, noto anche come 
13 

Preview dalla tesi:

Antitrust e professioni: il procuratore sportivo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sara Rigazio
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Integrazione europea, diritto sportivo e globalizzazione giuridica
Anno: 2009
Docente/Relatore: Agrifoglio Sergio
Istituito da: Università degli Studi di Palermo
Dipartimento: Dipartimento Diritto Provato Generale
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 143

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antitrust
avvocato
procuratore sportivo
professioni
sistema comparatistico
sistema nord americano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi