Skip to content

Antitrust e professioni: il procuratore sportivo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Antitrust e professioni: il procuratore sportivo, Pagina 7
legislatore federale, che, sebbene possa risultare caratterizzato (in 
specie per un giurista di civil law) da una certa genericità nella 
individuazione della fattispecie, correla, tuttavia, l‟accertamento della 
effettiva violazione della normativa dello Sherman Act, al requisito 
che l‟atto pregiudizievole riguardi un‟attività commerciale (trade or 
15
commerce). 
L‟interpretazione unanime della normativa contenuta nello 
Sherman Act nel senso anzidetto, è risultata, poi, avvalorata 
dall‟indirizzo seguito, negli anni immediatamente successivi alla sua 
16
emanazione, dalla Corte Suprema, la quale si è espressa nel senso 
che l‟attività professionale non potesse presentare natura 
commerciale. 
È emblematico il pensiero espresso dal giudice Holmes, 
componente della Corte Suprema federale, secondo il quale, pur di 
fronte ad un evidente caso di monopolio nell‟acquisto di quote di 
17
partecipazione in alcune squadre di baseball, la normativa antitrust 
non poteva essere applicata poichè l‟attività sportiva non era 
Law Review, 1984, n.29, p.149; IDEM, “Antitrust Law: an application of the Sherman Act to 
the Professions”, in Florida Law Review, 1973, n.25, p.741. 
15
 Così nel testo originale: “Every contract, combination in the form of trust or otherwise, or 
conspiracy, in restraint of trade or commerce among the several States, or with foreign 
nations, is declared to be illegal. Every person who shall make any contract or engage in any 
combination or conspiracy hereby declared to be illegal shall be deemed guilty of a felony”. 
16
 Cfr. A tal proposito, NOTE (s.a.), “The Applicability of the Sherman Act to Legal Practice 
and Other Non Commercial Activities”, in Yale Law Journal, 1972-1973, n. 82, p.313. 
17
 Federal Baseball Clubs of Baltimore v. National League of Professional Football Baseball, 
259 U.S. 200 (1922). In seguito alla creazione della Federal League nel 1915, molti proprietari 
delle squadre appartenenti a tale lega cedettero le proprie quote in cambio di partecipazioni in 
altre leghe. Il proprietario del club Baltimore si rifutò e citò in giudizio oltre che la National 
League, anche l‟American League nonchè altre associazioni minori con l‟accusa di voler 
creare un monopolio del football ai danni della Federal League in violazione quindi delle 
regole antitrust. In primo grado le leghe furono ritenute solidalmente colpevoli e condannate al 
pagamento di un‟ingente somma a titolo di risarcimento. In appello tuttavia, la decisione fu 
capovolta e fu dichiarata la non applicabilità dello Sherman Act alla material sportive. Il caso 
approdò infine alla Corte Suprema, la quale, all‟unanimità, decise che "[…] the business is 
giving exhibitions of baseball, which are purely state affairs"; affermando quindi la non 
applicabilità delle regole antitrust. Tale decisione fu riaffermata successivamente in Toolson v. 
New York Yankees, 346 US 356 (1952) e Flood v. Kuhn, 407 US 258 (1972). Solo con il Curt 
Flood Act del 1998 tale esenzione fu abolita. 
9 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Antitrust e professioni: il procuratore sportivo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sara Rigazio
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Integrazione europea, diritto sportivo e globalizzazione giuridica
Anno: 2009
Docente/Relatore: Agrifoglio Sergio
Istituito da: Università degli Studi di Palermo
Dipartimento: Dipartimento Diritto Provato Generale
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 143

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antitrust
avvocato
procuratore sportivo
professioni
sistema comparatistico
sistema nord americano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi