Skip to content

Aspetti emergenti nella progettazione organizzativa: prospettive ed illusioni dell'empowerment

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Aspetti emergenti nella progettazione organizzativa: prospettive ed illusioni dell'empowerment, Pagina 10
solamente a quelli che hanno un legame più diretto con l'argomento dell'empowerment,
trascurandone altri che, pur rientrando pienamente nel discorso relativo alla transizione 
verso un sistema organizzativo post-fordista ancora parzialmente ignoto, porterebbe 
però le presenti riflessioni verso problemi eccessivamente distanti. 
Allo stesso tempo, però, questo discorso introduttivo risulta indispensabile. Come
ribadito più volte, l'empowerment è un elemento proprio di fenomeni dalla portata ben 
più ampia, e i cui significati trascendono quelli esclusivi dell'economia aziendale, 
portando con sé accenti derivati dalla psicologia, dalla sociologia, dall'evoluzione
tecnologica, dalle relazioni industriali, e via elencando; a nostro giudizio, la questione 
non potrebbe essere affrontata e valutata pienamente e obiettivamente nelle sue 
peculiarità positive e negative, se non venisse calata in un quadro generale di 
riferimento.
E' ancora da precisarsi, infine, che alcune tematiche che nel seguito vengono solamente
accennate, costituiranno oggetto di un'attenzione più estesa nei paragrafi successivi, in 
cui si darà conto delle teorie che più hanno un legame con l'empowerment.
Un fattore caratterizzante la situazione odierna e che, un tempo oggetto di interesse 
degli studiosi del settore, è oggi arrivata a un elevato livello di attenzione anche da parte 
dell'opinione pubblica è sicuramente la concorrenza che si determina in ambito
internazionale, una concorrenza sempre più accesa se non, a tratti, esasperata. Nessuna 
impresa, se non quelle con un raggio d'interesse molto limitato e prive di una spinta 
verso la crescita e lo sviluppo, può pensare di elaborare le proprie strategie facendo 
riferimento soltanto ai fattori di origine nazionale o addirittura locale. La concorrenza 
proveniente dall'estero, dai Paesi di antica e consolidata industrializzazione, ma anche 
quelli il cui sviluppo economico è stato molto più tardo (come le cosiddette "tigri 
asiatiche") o è tuttora in corso (come diversi Stati dell'America Latina) è un fattore da 
cui non si può prescindere, anche da parte delle imprese il cui mercato di riferimento è 
di dimensioni ridotte, in quanto, anche quando la concorrenza non è voluta, i prodotti e i 
servizi offerti dai competitori invadono comunque il proprio campo operativo. 
Meno appariscente, meno oggetto di attenzione da parte di studiosi e persone comuni,
ma probabilmente ancora più rilevante nei suoi contenuti e nelle sue conseguenze, è la 
concorrenza di stampo intersettoriale. E' necessario premettere che il concetto di 
"settore", sebbene sia sempre stato, e forse rimarrà, di uso comune, non ha mai avuto un 
significato univoco, e mai due settori, comunque li si siano individuati, si sono potuti 
ritenere del tutto distinti quanto ad attività, autori e clientela; legami, anche quando 
molto sfumati, sono sempre stati presenti. Oggi, però, il discorso è radicalmente diverso. 
Si può arrivare a ritenere che tutti i beni e i servizi non destinati alla mera sopravvivenza 
fisica siano in concorrenza tra di loro, in quanto fanno riferimento alla possibilità di 
attrarre la residua capacità di spesa del singolo individuo. Confini tra settori un tempo
ritenuti diversi sono oggi inesistenti, così come l'evoluzione tecnologica porta di 
frequente a scomporre un precedente settore giudicato unitario in tanti segmenti
relativamente distinti. Un esempio tipico riguarda, come è noto, quello dell'informatica
e delle telecomunicazioni, un tempo contrassegnati da protagonisti e dinamiche ben 
diverse, e oggi invece compresenti nel nuovo settore della telematica.
Le conseguenze per l'impresa sono naturalmente di dover tenere nel debito conto la 
dinamica concorrenziale, e di creare validi sistemi informativi che possano venire 
incontro alle esigenze in tal senso presenti. 
Il ruolo dell'informazione, in quest'ottica, assurge a ruolo fondamentale, divenendo anzi 
per molti come l'elemento supremo che caratterizza l'attuale e la futura fase produttiva. 
La capacità di ottenere, sintetizzare, confrontare, trasmettere, recepire le informazioni
(considerando naturalmente questo concetto nel suo significato più lato) diventa al 
giorno d'oggi il fattore di competitività per eccellenza, e la disponibilità negli ultimi
12
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Aspetti emergenti nella progettazione organizzativa: prospettive ed illusioni dell'empowerment

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Aymerich
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Dante Zaru
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 163

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi