Skip to content

Aspetti emergenti nella progettazione organizzativa: prospettive ed illusioni dell'empowerment

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Aspetti emergenti nella progettazione organizzativa: prospettive ed illusioni dell'empowerment, Pagina 3
fenomeno, con riferimento alle varie definizioni che sono state proposte, ma soprattutto 
con riferimento a come esso viene a presentarsi nella pratica, partendo dalla 
convinzione che nessuna teoria può mai essere compresa appieno se in precedenza non 
si è osservato come essa trova applicazione nella realtà concreta. 
Il passaggio successivo consisterà nell'individuazione di quelli che si possono ritenere 
come gli elementi comuni che l'empowerment presenta con la learning organization e 
con il teamwork, le cui tematiche complessive, come detto, saranno già state esposte. 
L'empowerment costituisce infatti una colonna portante dell'"organizzazione che 
apprende", sia pure non l'unica. Si cercherà di mostrare come una learning organization, 
per operare con efficienza e validità, faccia riferimento, insieme ad altri fattori, ad un 
coinvolgimento diretto dei lavoratori nel processo di formazione e apprendimento, la cui 
partecipazione al progetto necessita di essere accompagnata da una forte concessione di 
autonomia nella gestione e nello sviluppo del progetto stesso. Tra i diversi strumenti che 
si possono applicare nella crescita dell'apprendimento organizzativo e che rientrano 
nella logica dell'empowerment, una particolare attenzione sarà riservata al counseling. 
Successivamente, si tenderà ad evidenziare i legami fortissimi che l'empowerment
presenta con il teamwork. Pur essendo, infatti, concettualmente diversi, i due generi di 
tecnica di gestione delle risorse umane presentano numerose analogie, al punto che, 
nella pratica aziendale, è piuttosto raro riscontrare fenomeni di lavoro di gruppo i cui 
componenti non siano empowered, così come è raro che l'empowerment venga calato 
nella realtà d'impresa con riferimento a singoli individui, considerati separatamente gli 
uni dagli altri.
Le altre teorie citate nella prima parte (Toyotismo e produzione snella) costituiscono 
riflessioni condotte a un livello molto ampio ed elevato. Esse vengono a porsi nel 
panorama accademico e manageriale come degli autentici paradigmi a tutto campo, in 
grado di competere, quanto a complessità e portata, con la stessa concezione di impresa
come è venuta a svilupparsi nei due secoli successivi alla Rivoluzione Industriale. E'
perciò manifesto che i riflessi collegati alla tematica specifica dell'empowerment sono 
molto numerosi e altrettanto sfumati, legati a mille piccoli fenomeni propri della 
quotidiana gestione dell'azienda. La breve esposizione condotta nella prima parte 
dovrebbe perciò risultare sufficiente per inquadrare il problema, e non si ritiene 
necessario effettuare un ulteriore approfondimento sul ruolo che riveste in quest'ambito
l'empowerment. E' d'altronde evidente che in questo discorso l'empowerment, per 
quanto diffuso e considerato, costituisce un elemento sì fondante, ma pur sempre
limitato all'area funzionale delle risorse umane; le connessioni con le vicende di 
carattere finanziario, amministrativo, produttivo e di marketing sono meno percettibili, 
nel senso che, in una visione olistica dell'impresa, le influenze reciproche sono 
naturalmente presenti, ma comunque per via indiretta. In effetti, il tema delle modalità
in cui viene diretta la forza-lavoro appare concettualmente distinto da quello relativo 
alle attività che sono oggetto della loro opera. 
Il ruolo del leader, seppure presenti palesi connessioni con le vicende del teamwork,
sarà considerato separatamente. Si cercherà di evidenziare l'importanza che questa 
figura riveste in un'efficace applicazione dell'empowerment, partendo dal presupposto 
che nessun lavoratore si sentirà veramente empowered se non avvertirà con sufficiente 
convinzione la fiducia, l'appoggio e la guida di chi è gerarchicamente a lui 
sovraordinato. In particolare, si cercherà di tracciare i connotati fondamentali della 
figura del cosiddetto leader empowering.
Una volta compiute queste considerazioni, le quali costituiscono una sorta di cornice in 
cui collocare il discorso, si affronteranno in maniera più dettagliata le prospettive legate 
a un'adeguata applicazione dell'empowerment. Attenzione particolare sarà riservata ai 
fattori di successo che consentono alla teoria di conseguire le risposte ricercate. Tra 
questi, un'attenzione centrale sarà riservata al coinvolgimento effettivo dei dipendenti e 
5
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Aspetti emergenti nella progettazione organizzativa: prospettive ed illusioni dell'empowerment

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Aymerich
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Dante Zaru
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 163

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi