Skip to content

Bartolomeo Vivarini

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Bartolomeo Vivarini, Pagina 6
costringe lo spettatore a una visione fortemente scorciata
23
. Tuttavia, pi� 
ancora del monumento al Gattamelata, che pure � un�originale espressione 
del culto umanistico dell�individuo, risulta fecondo l�altare eseguito per la 
chiesa di Sant�Antonio
24
. Donatello vi appare impegnato a partire dal 23 
giugno 1447 per realizzare una Sacra Conversazione scolpita nella quale le 
statue erano riunite all�interno di una struttura architettonica ugualmente 
progettata dal fiorentino e andata irrimediabilmente distrutta sin dal 1591 
secolo in seguito alla risistemazione del presbiterio. Oggi, secondo la 
ricostruzione ottocentesca di Camillo Boito
25
, nell�insieme risulta inserito 
un Crocifisso, in realt� realizzato prima e in maniera indipendente 
dall�altare stesso
26
. La testimonianza di Marcantonio Michiel
27
 permette 
tuttavia di comprendere come l�opera di Donatello rappresentasse una vera 
novit� per il mondo padovano: scultura e architettura contribuivano alla 
creazione di una pala d�altare a tutto tondo, con una Sacra Conversazione 
collocata entro una campitura unitaria architravata, retta da colonne e 
pilastri, contenente le sette statue della Madonna in trono col Bambino e i 
santi: essa era situata in fondo al coro, quasi a ridosso degli archi del 
deambulatorio, mentre oggi si presenta all�inizio del presbiterio. Sotto 
questo baldacchino era un basamento, quasi una predella, ornato da rilievi 
bronzei (Storie di Sant�Antonio, Evangelisti, Angeli musicanti, Piet�
28
) e 
                                                 
23
 Il movimento del cavallo, bloccato dall�espediente della palla, lascia spazio alla figura del 
condottiero, che rappresenta l�ideale dell�uomo d�azione guidato dal pensiero: ritto sulle 
gambe tese e aperte, fissa un punto lontano, come isolato in una sfera sovrumana, indicandolo 
con la mazza di comando; questa, la cui diagonale � continuata dalla spada nel fodero del 
capitano, media tra la massa orizzontale del cavallo e quella verticale dell�uomo conferendo 
all�insieme la sensazione di un inesorabile movimento in avanti. 
24
 Un esauriente studio dell�opera lo offre J. White (�Donatello�s High Altar in the Santo at 
Padua. Part one: The Documents and Their Implications� in �The Art Bulletin�, LI, 1969, pp. 
1-14 e �Donatello�s High Altar in the Santo at Padua. Part two: The Reconstruction� in �The 
Art Bulletin�, LI, 1969, pp. 119-141); interessanti documenti si trovano in A. Sartori (op. cit.-
1-, 1961, I, pp. 66-89).  
25
 C. Boito �La ricomposizione dell�altare di Donatello� in �Archivio storico dell�arte�, II, 
1895, pp. 141-162.  
26
 Oltre alla statua bronzea l�insieme comprende la croce lignea dipinta in oro e azzurro da 
Nicol� Pizolo. Documenti relativi alla realizzazione dell�opera si trovano in A. Sartori (op. 
cit.-1-, 1961, I, pp. 39-49). 
27
 M. Michiel (op. cit., ed. 1884, p. 1) � la fonte pi� antica, J. White (op. cit.-2-, 1969, pp. 119-
141) la pi� recente e completa.  
28
 Di probabile ispirazione per la Piet� di Francesco Squarcione, pubblicata con questa 
attribuzione da M. Boskovits (�Giovanni Bellini. Quelques suggestions sur ses d�buts� in 

Preview dalla tesi:

Bartolomeo Vivarini

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Tassoni
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Discipline dell'Arte, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Mauro Lucco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 653

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arte medievale
arte rinascimentale
arte veneziana
pittura
rinascimento
storia dell'arte
pittura rinascimentale
storia dell'arte veneta
storia dell'arte italiana
bartolomeo vivarini
pittura veneta

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi