Skip to content

Bioetica e scuola. La ricerca, il contesto, le prospettive

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Bioetica e scuola. La ricerca, il contesto, le prospettive, Pagina 9
[…] 
Alla conclusione di questo percorso è possibile dire che appare evidente che nella riflessione 
contemporanea, come per altro appare anche in quella morale in genere, aggiustata con l’aggiunta di 
altri elementi desunti dalla filosofia morale e dalla tradizione fenomenologica in particolare, ci 
permetta di costruire una sorta di piano cartesiano che ha agli opposti verticali da un lato 
deontologia (richiamo al principio) e dall’altro teleologia (tensione verso una vita buona); mentre 
agli opposti orizzontali ha autonomia (il soggetto decide per sé) e eteronomia (è la comunità che 
decide per il soggetto).  
La frammentazione del pensiero morale, che via via sceglie una di queste direttrici senza 
avventurarsi nel tentativo di una loro integrazione risulta il problema effettivo dei modelli teorici 
delle bioetiche. In sostanza la bioetica, in quando “sottoprodotto” sociale, necessita di un costante e 
continuo sforzo di riflessione etica. In sostanza la questione non può essere ridotta alla mera 
introduzione di una bioetica nella scuola, poiché si tratta di capire di quale bioetica si sta parlando. 
Inoltre il vero problema dell’educazione è quello della carenza di una seria riflessione etica, che in 
quanto progetto di uomo, non può essere affidata a nessuna disciplina particolare ma deve costituire 
piuttosto un’impostazione di fondo comune a tutte le discipline.  
[…] 
                                                                                                                                                                  
associazioni – da una capacità di posizione di sé nello spazio-tempo, tende ad assumere forme di mimetismo: prende in 
sostanza la forma di altro, come liquido che aderisce al contenitore e che dal contenitore dipende in modo essenziale. Il 
viaggio della vita, come impresa etica (molti fanno una ricostruzione etimologica della parola Etica legandola al termine 
greco oikos. Etica sarebbe dunque da intendere come viaggio verso casa, come itinerario verso la stabilitas loci che 
lungi dall’essere una fuga mundi, sarebbe piuttosto lo spazio e il tempo in cui la libertà decide di darsi una forma), 
sarebbe più che un itinerario con un inizio, una meta e un fine, una sorta di girovagare di campeggio in campeggio al 
quale si chiede di erogare servizi. La casa non è più un luogo sociale, come spazio tra le case d’altri e tempo 
dell’adultità, sarebbe piuttosto un luogo sempre uguale che uno porta con sé, cambiando panorami ma non lasciandosi 
intersecare/edificare da essi. Scrive Bauman: «Non vengono fornite case per l’accasamento e tutte quelle eventualmente 
postulate e ricercate si dimostrano fragili e spesso crollano prima che l’opera di insediamento sia completata. Ci sono 
solo “prefabbricati” di vario stile e dimensione nonché di sempre diverso numero e dislocazione, che inducono uomini e 
donne a continui traslochi e non danno alcun “appagamento”, nessun tipo di relax, nessuna sensazione di “essere 
arrivati”, di aver raggiunto la meta finale, il luogo in cui si possa alfine deporre le armi, rilassarsi e abbandonare ogni 
preoccupazione. Non esiste alcuna prospettiva di accasamento al termine della strada imboccata dagli individui (ormai 
cronicamente) sfrattati.[…]In estrema sintesi: si sta creando un divario sempre maggiore tra individualità in quanto 
capacità pratica e realistica di autoaffermazione (diversa cioè dalla «individualità per ascrizione» e definibile come 
«individualizzazione») e cittadinanza». Cfr. Z. BAUMAN, Modernità liquida, Laterza, Bari 2004, pp. 25-26. In altri 
termini la dimensione sociale oggi cede il passo a un individualismo spinto in cui il soggetto vive una sorta di 
concentrazione sulla forma, che non permette mai - dato anche il fenomeno della contrazione del tempo di 
appropriazione della libertà sul quale torneremo – di raggiungere il contenuto. Dall’altro l’impoverimento del contenuto 
affida alla bagarre della forma costringendo ogni organizzazione a estenuanti operazioni estetiche di maquillage. Per 
dirla in termini filosofici l’evidenza tomasiana della coincidenza dei trascendentali (buono, bello, vero) si appiattisce sul 
bello, eliminando il vero ritenuto irrilevante e confondendo il bene con il benessere. 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Bioetica e scuola. La ricerca, il contesto, le prospettive

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Togni Fabio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione
  Relatore: Giuseppe Fornari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 67

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi