Skip to content

Cathleen ni Houlihan e Riders to the Sea: due visioni dell'Irlanda a confronto

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Cathleen ni Houlihan e Riders to the Sea: due visioni dell'Irlanda a confronto, Pagina 3
5 
 
There is a constant search for some permanent principle which would define the essence 
of transhistorical formula of Irishness. That project was by no means unique to Ireland, it 
was central to all nationalism in Europe[…]. But in Ireland the project was much more 
fraught and complex than elsewhere, because Ireland perhaps more than any other 
European nation, had undergone a particularly violent and disruptive historical 
development over long centuries of never-resolved conflict, and had (unlike Germany) 
for most of its recorder history been subject to foreign control (Leerssen, 224). 
 
Per fare una sintesi, la storia dell'Irlanda è una storia di divisione prima, e di 
dominio poi. Abitata fin dall’ 8000 a.C., solo dal VI secolo d.C. comincia a circolare l'idea 
di un ard rì (alto re) che potesse comandare tutta la nazione, e nonostante si abbiano 
esempi storici di condottieri capaci di unire il territorio dell'isola sotto un'unica autorità – 
ne è un esempio il famosissimo Brian Boru, che morirà nel cacciare i danesi dall'isola, ma 
rimarrà per secoli emblema dell'unità – non ci fu mai nell'Irlanda pre-normanna un governo 
centrale paragonabile, ad esempio, al Sacro Romano Impero del X secolo.  
Tra le varie particolarità di questa terra, nel panorama delle nazioni europee, c'è l'assenza 
totale di un'invasione romana, e quindi della cultura latina. Il cristianesimo, e con esso la 
cultura latina, arriverà in Irlanda solo nel IV secolo, e anche a quel punto, impiegherà 
molto tempo per diventare l'unica religione praticata. Nonostante le agiografie che 
raccontano delle lotte tra San Patrizio ed i druidi, non ci saranno tra cristianesimo e il 
politeismo pre-cristiano rapporti violenti come in altri luoghi in Europa; gli stessi monaci 
si incaricheranno di trascrivere i miti irlandesi in lingua vernacolare – il gaelico irlandese 
fu di fatto la prima lingua volgare ad essere scritta su carta nel medioevo – limitandosi a 
privarli della loro valenza religiosa, e molti usi e costumi precristiani saranno inglobati 
nella nuova religione. 
Il I maggio 1169 le truppe cambro-normanne sbarcano a Bannow-Strand, nell'odierna 
contea di Wexford; questo evento cambierà la storia dell'isola, perchØ da questo giorno fino 
al 1921 (o, per le sei contee del nord, fino ad oggi) l'Irlanda sarà, nonostante le vicende 
alterne, sottomessa di nome o di fatto alla corona inglese. 
L'effetto culturale di questi eventi è che per gran parte, l'identità nazionale sarà quella di un 
paese-colonia; i rapporti saranno quelli tra dominante e dominato, dilaniato da violente 
conflittualità tra indigeni e colonizzatori, cattolici e protestanti, e così sarà rappresentata: 
“Nineteenth century images of Ireland are situated in this contradictory idea of Irish culture 
as a political timebomb or as a picturesque idyll” (Leerssen 10), e sarà così almeno fino 
alla fine dei Troubles. In questo ambito si inseriscono le due tragedie soggetto di questo
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Cathleen ni Houlihan e Riders to the Sea: due visioni dell'Irlanda a confronto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Gabrielli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Sauro Fabi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 59

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi