Skip to content

Concerto per musica cromatica

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Concerto per musica cromatica, Pagina 8
remained chiefly one of theory and speculation." 23
Di fatto la sua documentazione è tra le prime più dettagliate che siano mai state fatte riguardo la  
costruzione di un Organo a colori. Nei suoi studi affermò di aver iniziato il lavoro nel 1875 e di aver 
impiegato cinque anni costruendo una serie di strumenti sperimentali, modellandoli e cambiando le 
componenti più volte prima di giungere all'idea finale e alla costruzione del Colour Organ.24 Oltre 
al primo prototipo di Organo che esibì a New York ne costruì altri due che corrispondevano alla 
seguente descrizione: la struttura dell'Organo comprendeva un'enorme lastra di vetro smerigliato 
(Ground Glass Tablet) di circa un metro e mezzo di diametro, incorniciato come una foto, e disposta 
nella parte alta dello strumento. Su questa lastra i colori si manifestavano mediante un meccanismo 
concepito  con  piccole  finestrelle  con  differenti  vetrini  colorati,  ciascuna  finestrella  aveva  un 
otturatore che, collegato alla tastiera dell'Organo reagiva, aprendosi e mostrando alla lastra, il colore 
correlato alla nota. La luce veniva diffusa e riflessa su uno schermo bianco che si trovava dietro il 
vetro smerigliato e in parte veniva diffusa sul vetro, producendo un colore sfumato neutro della tinta 
associata del vetro.25 26. Inoltre l'organo era fornito di pedali che venivano usati dal musicista come 
accompagnamento per l'immissione di una nuova tinta sul vetro o l'alternanza tra un accordo ad un 
altro. Nel suo Harmony of Light, Bishop afferma che lo strumento era stato piazzato prima davanti 
ad una finestra luminosa e dopo, con l'ausilio di luce elettrica posta dietro l'Organo. Inoltre l'Organo 
poteva  funzionare  con  un  controllo  separato;  che  permetteva  di  suonare  lo  strumento  senza 
l'azionamento dei  vetrini,  e viceversa.  Per quanto riguarda invece le corrispondenze cromatiche 
Bishop spiega:
“I had some trouble in deciding how to space the intervals of color, and what colors to  
use, but finally decided to employ red for C, and divide the prismatic spectrum of color  
into eleven semitones, adding crimson or violet-red for B, and a lighter red for the  
upper C of the octave, and doubling the depth and volume of color in each descending 
octave, the lower orpedalbass notes or colors being reflected evenly over the  
entireground. The whole effect was to present to the eye the movement and harmony of  
the music, and also its sentiment. ”27
Prosegue  descrivendo  il  giorno  in  cui,  mentre  stava  camminando,  aveva  assistito  alla 
manifestazione di una coppia di arcobaleni e notò che, intorno e tra i due archi, il cielo era di un 
grigio rossastro.
23 Bainbridge Bishop -  A Souvenir of the Color Organ, with Some Suggestions in Regard to the Soul of the Rainbow 
and the Harmony of Ligh, New Russia, Essex Country, N.Y. 1893, in http://Rhythmiclight.com
24 Illustrazione1
25 Ibidem
26 Illustrazione2
27 Ibidem
7
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Concerto per musica cromatica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Cinzia Campolese
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Architettura
  Corso: Disegno industriale
  Relatore: Giorgio Verdiani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 201

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fibra ottica
led rgb
luminex
prometeo
skrjabin

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi