Skip to content

Das deutsche und italienische Wohlfahrtsstaaten-Modell: Konservative Regime? Analyse der Gesundheitssysteme im Vergleich

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Das deutsche und italienische Wohlfahrtsstaaten-Modell: Konservative Regime? Analyse der Gesundheitssysteme im Vergleich, Pagina 1
Das deutsche und italienische Wohlfahrtsstaaten-Modell: Konservative Regime? Analyse der Gesundheitssysteme im Vergleich 
 
1 
 
1 Einleitung 
Die Kontroversen  ber den Wohlfahrtsstaat 1, die von gro er Bedeutung in der 
Geschichte der westlichen Welt im 20. Jahrhundert gewesen sind, haben sich 
insbesondere in den letzen Jahrzehnten intensiviert. Im Zentrum der politischen 
Debatte stehen, nach wie vor, die Neudefinition des Sozialsystems und eine Re-
formulierung der Rolle der jeweiligen Akteure der Wohlstaatsproduktion. Dieses 
Gebiet, das sich traditionell in der Hand der  ffen tlichen Institutionen befand,2 wird 
zunehmend von komplexen und oft ungleichgewichtigen Beziehungen zwischen dem 
Staat, der Familie, dem Markt, dem dritten Sektor3 und den spezifischen korporativen 
Interessenvertretungen akzentuiert. 
Doch hat sich die Debatte  ber den Wohlfahrtsstaat kaum auf die Notwendigkeit des 
welfare state beschr nkt, sondern in den Vordergrun d ist die Frage nach der 
Wirksamkeit und Finanzierbarkeit der wohlfahrtsstaatlichen Leistungen getreten.  
Jede Gesellschaft, auch wenn mit  hnlichen Probleme n konfrontiert, hat schon 
immer mit unterschiedlichen L sungen reagiert. Denn  w hrend die Globalisierungs-
prozesse zur Entwicklung gemeinsamer Bek mpfungsstr ategien gegen die 
klassischen und modernen sozialen Risiken f hren, r eagieren die einzelnen Staaten 
intern mit individuellen Ma nahmen, die unmittelbar  abh ngig von den jeweiligen 
institutionellen Architekturen sowie von den sozialen, kulturellen,  konomischen und 
politischen Strukturen sind. So entstehen verschiedene Wohlfahrtsstaatstypen. Diese 
unterschiedlichen Reaktionsmechanismen und Korrelationen systematisch  
analysieren und erkl ren zu k nnen, ist Aufgabe der  Wohlfahrtsstaatsforscher, um 
den komplexen Vergleich zwischen den verschiedenen Wohlfahrtsstaaten 
vornehmen zu k nnen. 4 Eine bis heute pr gende Arbeit und ein Meilenstein 5 f r die 
Policy-Forschung ist das Werk von Głsta Esping-Ande rsen  The Three Worlds of 
                                            
1
 Es gibt diverse Bezeichnungen f r den  Sozialstaat  . In den skandinavischen L ndern spricht man 
vom Versorgungsstaat. In der empirisch-analytischen Forschung verwendet man den Begriff 
 Wohlfahrtsstaat . In Italien gleicht die Bezeichnung dem deutschen Begriff  Sozialstaat  ( stato 
sociale ). Diese werden verwendet, um sozialpolitische Aktivit ten in den westlichen 
marktwirtschaftlich-demokratischen Gesellschaften zu bezeichnen. Vgl. Kohl (2000), S. 1 f. 
2
 Vgl. Agostini (2005), S. 1. 
3
 Vgl. Schulz-Nieswandt (2006), S. 141. 
4
 Vgl. Heinze/ Schmid/ Str nck (1999), S. 105-146-15 1. 
5
 Vgl. Jahn(2006), S. 142. 

Preview dalla tesi:

Das deutsche und italienische Wohlfahrtsstaaten-Modell: Konservative Regime? Analyse der Gesundheitssysteme im Vergleich

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Antonio Ricciardi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Universität zu Köln
  Facoltà: Scienze Sociali
  Corso: Volkswirtschaftslehre
  Relatore: Frank Schulz-Nieswandt
  Lingua: Tedesco
  Num. pagine: 53

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

comparazione dei sistemi sociali
das deutsche wohlfahrtssystem
das gesundheitssystem
das gesundheitssystem in deutschland
das gesundheitssystem in italien
das italienische wohlfahrtssystem
das konservative wohlfahrtsregime
das liberale wohlfahrtsregime
das sozial-demokratische wohlfahrtsregime
dati statistici
de-kommodifizierung
de-mercificazione
die drei welten des wohlfahrtskapitalismus
gøsta esping-andersen
occupational and universalistic welfare states
sistema sociale italiano
sistema sociale tedesco
southern european welfare regimes
stratificazione
stratifizierung
the three worlds of welfare capitalism
wohlfahrtsstaat

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi