Skip to content

Das deutsche und italienische Wohlfahrtsstaaten-Modell: Konservative Regime? Analyse der Gesundheitssysteme im Vergleich

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Das deutsche und italienische Wohlfahrtsstaaten-Modell: Konservative Regime? Analyse der Gesundheitssysteme im Vergleich, Pagina 5
Das deutsche und italienische Wohlfahrtsstaaten-Modell: Konservative Regime? Analyse der Gesundheitssysteme im Vergleich 
 
5 
 
anglo-skandinavischen L nder in ihrem Sozialsystem,  universalistische L sungen in 
beitragsabh ngige Leistungen integrierten. Die sozi ale F rsorge, die Sozial-
versicherung und das soziale Absicherungssystem und deren Mischvarianten stellen 
die Hauptmodalit ten der wohlfahrtsstaatlichen Inte rventionen dar. Auf dieser Basis 
k nnen die bedeutsamsten typologischen Abgrenzungen  unter den verschiedenen 
Staaten durchgef hrt werden. 19 Die verschieden sozio-historisch gepr gten 
Wohlfahrtsstaaten und deren Umsetzung k nnen durch die diversen entwickelten 
Vergleichsmodelle gegen bergestellt werden. Durch d ie Analyse der Sozialpolitik 
wurden in den letzten Jahren vier Grundmodelle des Wohlfahrtsstaates entworfen: 
Das sozial-demokratische, das liberale, das korporatistische und das mediterrane 
Modell. 20 
3 Die drei Welten des Wohlfahrtskapitalismus  
von Głsta Esping-Andersen 
Bevor man sich der Analyse der  drei Welten  nach Głsta Esping-Andersen widmet, 
ben tigt man eine  bersicht  ber seine angewandten Methoden, Vorgehensweisen, 
Begriffe und Indikatoren, die ihm bei der Untersuchung als Grundlage dienten. 
3.1 Einf hrung 
Die Klassifizierung der westlichen Wohlfahrtsstaaten in drei gro en Regime nach 
Esping-Andersen und das Instrumentarium, auf denen die Analysen basieren, 
fungiert auch heute noch als Anregung f r eine lebe ndige Auseinandersetzung mit 
der Analyse und Kritik sozialstaatlicher Vergleiche. Esping-Andersen definiert die 
wohlfahrtsstaatlichen Regime als  jene intentionelle Arrangements, normative Regeln 
                                            
19
 Vgl. Ferrera (1993), S. 60. 
20
 Siehe hierzu Esping-Andersen (1990) und Ferrera (1996). Das mediterrane Modell des Wohlfahrts-
staates kann als eine Variante des korporatistischen Systems gesehen werden. Die s deurop ischen 
L nder  Griechenland, Italien, Portugal und Spanien  besitzen relativ neue soziale Systeme, die durch 
niedrigere Sozialausgaben (etwa ein Viertel des BIP) charakterisiert sind. Die Einkommensgarantie-
Systeme sind nach Berufsgruppen stark fragmentiert. Die Familie als Wohlfahrtsproduzent spielt in 
diesen Gesellschaften eine wichtigere Rolle. In den Mittelmeerl ndern fehlt ein fl chendeckendes 
Mindestma  an sozialem Schutz, obwohl in j ngerer Z eit einige Staaten versucht haben, durch die 
Einf hrung von garantiertem Mindesteinkommen diese Anomalie zu beheben (in Spanien, Portugal 
und versuchsweise in Italien). Noch nicht ausreichend sind die entwickelten Programme der 
Sozialhilfe und der Arbeitsmarktpolitik. Vgl. Zoli (2004), S. 2.  
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Das deutsche und italienische Wohlfahrtsstaaten-Modell: Konservative Regime? Analyse der Gesundheitssysteme im Vergleich

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Antonio Ricciardi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Universität zu Köln
  Facoltà: Scienze Sociali
  Corso: Volkswirtschaftslehre
  Relatore: Frank Schulz-Nieswandt
  Lingua: Tedesco
  Num. pagine: 53

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

comparazione dei sistemi sociali
das deutsche wohlfahrtssystem
das gesundheitssystem
das gesundheitssystem in deutschland
das gesundheitssystem in italien
das italienische wohlfahrtssystem
das konservative wohlfahrtsregime
das liberale wohlfahrtsregime
das sozial-demokratische wohlfahrtsregime
dati statistici
de-kommodifizierung
de-mercificazione
die drei welten des wohlfahrtskapitalismus
gøsta esping-andersen
occupational and universalistic welfare states
sistema sociale italiano
sistema sociale tedesco
southern european welfare regimes
stratificazione
stratifizierung
the three worlds of welfare capitalism
wohlfahrtsstaat

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi