Skip to content

Drammatica bellezza. Estetica e storia in Hans Urs von Balthasar

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Drammatica bellezza.  Estetica e storia in Hans Urs von Balthasar, Pagina 3
4 
 
Questi dodici stili teologici hanno saputo mettere al centro il mistero della gloria di Dio nella sua 
rivelazione al mondo. Balthasar con questi due volumi afferma che la proposta di un’estetica 
teologica nel ventesimo secolo del cristianesimo di fatto non rappresenta una novità, ma 
semplicemente un mettere in luce il vero cuore pulsante della teologia cattolica di tutti i secoli, che 
nell’epoca moderna rischia di perdersi completamente
10
. I due volumi dedicati alla storia della 
metafisica e dell’estetica che questo studio vuole prendere in considerazione, si inseriscono proprio 
in questo punto della summa teologica di Balthasar. 
Dalla scia luminosa che questi dodici raggi hanno tracciato e lasciato nella storia del pensiero cristiano, la 
riflessione di Hans Urs von Balthasar è entrata nel campo che a lui era particolarmente congeniale, fin 
dagli studi giovanili sull’idealismo tedesco: la meditazione della metafisica occidentale sotto la specificità 
del trascendentale pulchrum. Tale meditazione parte dal mito greco di Omero, in quell’unità mito-
filosofia-religione, fino all’autoglorificazione dello spirito umano nell’epoca moderna.
11
  
Il compito del quarto e quinto volume di Gloria, L’antichità
 12
 e L’epoca moderna
13
, consiste nel 
ripercorrere la storia della metafisica e dell’estetica per far emergere con chiarezza qual è stata la 
complessa evoluzione della metafisica in relazione al pulchrum, e quanto questa abbia favorito o 
ostacolato lungo i secoli l’elaborazione di un’autentica estetica teologica. Gli ultimi due volumi di 
Gloria, Antico patto
 14
 e Nuovo patto
15
, completano l’opera con una piena immersione nella 
rivelazione biblica del Dio della gloria. In essi emerge ciò che la sola rivelazione biblica, senza 
l’ostensorio della mediazione filosofica, intende per Gloria Dei, e dunque, anche per bellezza del 
mondo. 
Il compito che questo mio studio si propone è proprio quello di illustrare l’interessante e 
originale interpretazione della storia dell’estetica che Balthasar espone nel IV e V volume di Gloria. 
Prima di addentrarmi nella lunga esposizione degli spazi della metafisica antica e moderna 
dell’estetica è necessario analizzare il particolare metodo di studio utilizzato da Balthasar. 
L’enorme produzione letteraria dell’autore, che spazia dalla filosofia alla teologia, si fonda su un 
metodo d’indagine unitario che potremmo definire in questi termini: una fenomenologia della 
Gestalt. Il concetto di forma, cui Balthasar aderisce, è quello che s’impone nella storia della 
filosofia a partire da Platone e Aristotele fino a Goethe, e che viene riproposto dalla psicologia della 
Gestalt in epoca moderna.  
Questo concetto ripreso da Platone e Aristotele (come “eidos” e “morphé”), stava al centro dell’ontologia 
medioevale (come species e forma), e poi ancora al centro della teoria della natura di Herder (contro 
Kant!) e di Goethe, e fu con trepidazione ma con discreto successo dissepolta di tra le rovine 
dall’associazionismo atomistico da Christan von Ehrenfels e riportata in onore, anche se poi resa ancora 
una volta pericolante dalla psicologia della Gestalt dei berlinesi (M. Wertheimer, W. Kohler, K. Lewin, 
W. Metzger) dal momento che da parte di costoro, in nome della misurabilità “rigorosamente scientifica”, 
la Gestalt viene considerata come “unità di correlazione” di “funzioni elementari” dello spirito, le quali 
secondo la “teoria dell’isomorfismo” devono essere ancora di forma identica come i loro sostrati 
                                                 
10
 Epilogo I, p. 68. 
11
 G. Marchesi, La cristologia trinitaria di Hans Urs von Balthasar, op.cit., p. 304. 
12
 H. U. von Balthasar, Gloria. Un’estetica teologica, vol. IV: Nello spazio della metafisica: L’antichità, Jaca Book, 
Milano 1977; 1986. 
13
 H. U. von Balthasar, Gloria. Un’estetica teologica, vol. V: Nello spazio della metafisica: L’epoca moderna, Jaca 
Book, Milano 1978; 1991. 
14
 H. U. von Balthasar, Gloria. Un’estetica teologica, vol. VI: Antico Patto, 1991.  
15
 H. U. von Balthasar, Gloria. Un’estetica teologica, vol. VII: Nuovo Patto, 1991.

Preview dalla tesi:

Drammatica bellezza. Estetica e storia in Hans Urs von Balthasar

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gianni Vidoni
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Alessandro Bertinetto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

estetica
teologia
ontologia
metafisica
storia dell'estetica
bellezza
gloria
hans urs von balthasar
trascendentali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi