Skip to content

Drug Consumption Room: Different Harm Reduction Approach An Overview Between Holland And Italy

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Drug Consumption Room: Different Harm Reduction Approach An Overview Between Holland And Italy, Pagina 12
recreational use. Today, the many derivatives of opium are among the most addictive drugs 
known (Gahlinger P.M., 2004). 
Raw opium is made by collecting the sap from the poppy to produce a brown, tarry substance. 
This material may be dried and rolled into a ball (gum opium), or crushed to a powder 
(powder opium). The prices of collecting gum opium from poppies is very labor intensive. A 
more modern and efficient method uses machines to harvest the entire mature plant and cut it 
to poppy straw, which is dried and processed to a fine brownish powder. Most opium powder 
is produced this way, on specially licensed farms on contract to pharmaceutical companies.  
Poppies are grown in Australia, Turkey, France and Spain for the production of poppy straw. 
Farmers plants crops in spring or fall. Brightly coloured flowers appear about three months 
later. After fertilisation, the petals drop from the flowers and expose the seed pod, a bulb 
about the size of a walnut. Opium is produced in the root system and distributed to all parts of 
the planet, but the majority collects in the thin wall of the seed pod. When the pod is cut, the 
milky white opium slowly bleeds from the incision, changing the color to brown as it dries. 
This gummy material is shaped of and collecting the following day. Pods may be incised up fo 
five or six times before the opium is depleted.  
Morphine is the primary constituent of opium and the first pure drug ever extracted form a 
plant. When raw opium was dissolver in hot water, adding lime brought morphine to the 
surface as a white suspension while the other solids settled to the bottom. It was discovered 
that here is a wide range of morphine concentration in the natural pant. Now, commercial 
opium is standardised to contain 10 percent morphine.  
Morphine is one of the most effective drugs known for relief of pain and remains the standard 
against which new pain-relieving medication are measured. It also has a number of medical 
application beyond pain relief, with important use in emergency medicine. Morphine is 
available in oral solution, sustained-release tablets, suppositories, and injectable preparation. 
The injectable form can be given subcutaneously, intramuscularly, and intravenously.  
Heroin, diacetylmorphine, was discovered in 1874 by combining morphine and acetic acid. 
Commercial production began in 1898. This new narcotic was synthesised from morphine in a 
search for pain reliever that was less addictive. Its discoverers could not have been more 
wrong. Within a few years, it became apparent that heroin was being widely abused. The 
illegal production of heroin begins when a farmer sells gum opium to nearby processor. This 
material is then placed in boiling water, stirred into a mixture, and lime is added to leach out 
13

Preview dalla tesi:

Drug Consumption Room: Different Harm Reduction Approach An Overview Between Holland And Italy

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sebastiano Nisi
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze dell'Educazione
  Corso: Scienze dell'Educazione
  Relatore: Roberta Biolcati
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 176

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

drug program
italian harm reduction
drug addiction

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi